giovedì 19 ottobre 2017

INCONTRO CON ARPAV 17 ottobre 2017




L'amministrazione di Saonara ha invitato l'Arpav a presentare il progetto di monitoraggio dell'aria sul nostro territorio  incontrando i cittadini di Saonara, sempre più preoccupati del problema dell'inquinamento dell'aria ma anche dell'acqua e di quello acustico e del terreno.
Si è quindi cercato di approfondire il tema degli inquinanti che respiriamo, delle malattie legate all'inquinamento tra cui le  patologie cardiovascolari, le leucemie che ne conseguono.
Il dirigente ARPAV Ilario Beltramin ha cercato di illustrare il progetto del  monitoraggio dell'aria nei due mesi invernali, gennaio e febbraio 2018 , e due mesi estivi, luglio/agosto sempre 2018 accordato con il comune di Saonara. L'incontro è iniziato con spiegazioni di base su cosa si analizza e cosa vogliono dirci i dati dei vari prodotti inquinanti analizzati. Ma i cittadini si sono dimostrati informati, preparati, hanno rivolto domande precise, importanti , sia al relatore di Arpav che al sindaco. Non si può dire di aver ricevuto risposte altrettanto esaustive, né per competenza né per completezza di informazioni. Possiamo affermare di saperne quanto prima.

I cittadini sanno che stanno respirando inquinanti, sanno anche quali sono le fonti. I cittadini cercano risposte concrete  perché è ora di fare qualcosa di realmente efficace per fermare questa evoluzione che sembra inesorabile. “ Tanto…tutto il veneto è inquinato…quindi che se può fa’????”
 questo è quello che è passato come messaggio.

 La situazione di Saonara non riguarda un territorio dove le emissioni sono la somma di piccole attività produttive, residenziale, viabilità; ma riguarda emissioni di grandi impianti industriali che hanno importante impatto a livello ambientale e quindi di salute dei cittadini. 
I cittadini sentono sì necessità di analisi quantitative e qualitative dell'aria, ma soprattutto vogliono veder prendere provvedimenti reali a tutela della loro salute.
Oltre le varie fonti di inquinamento del nostro territorio, c'è il timore  che le acciaierie Venete con il nuovo ampliamento in fase di realizzazione contribuisca ancora di più al peggioramento dell'attuale situazione e quindi vogliamo sapere prima che sia troppo tardi cosa si può fare per garantire la salute delle persone…È ora di fare concretamente qualcosa! 
Inoltre ci sembra importante sottolineare che un icontro così importante organizzato alle 17 del pomeriggio, con poca ed anche errata informazione sui giornali non è voler informare i cittadini! 

ECCO LE RICHIESTE DA FARE ALL’AMMINISTRAZIONE DI SAONARA

*Chiediamo nuovamente ( come da nostra mozione passata) un anno continuato di monitoraggio dell'aria sul territorio.

*Chiediamo che sia predisposta una convenzione ad hoc con Arpav e/o università e/o altro ente certificato per avere analisi più puntuali e precise anche sulle ricadute nel terreno degli inquinanti atmosferici tra cui la diossina.

*Chiediamo controlli sull'inquinamento acustico, legato alle aziende industriali limitrofe di cui molti cittadini lamentano il disturbo e conseguente pubblicazione dei risultati nel sito del comune.

*Chiediamo nuovamente vengano fatti controlli su acqua di falda e pozzi, richiesta già bocciata a novembre dello scorso anno

*Chiediamo inoltre che venga colmata la mancanza ventennale del registro dei tumori veneto su questo territorio  (a parte l'anno 2013 che è l'unico già esistente). L’amministrazione deve  chiedere all'usl e quindi ai medici locali di fare uno studio sulle malattie derivanti dagli elementi tossici, anzi cancerogeni che inaliamo.

  Qui alcuni link per approffondire il tema sia dell'inquinamento che del progetto di ampliamento delle acciaierie
 Provincia di Padova : Ampliamento Acciaierie

Nessun commento:

Posta un commento

Stiamo aspettando le tue considerazioni, i tuoi consigli, le tue proposte: scrivici, o vieni ai nostri incontri!

Ente Moscon News

Dopo un lungo periodo di calma, sembra che il vecchio CDA abbia dato un colpo di coda,  indicando al”NUOVO” il percorso da fare. Natur...