giovedì 30 marzo 2017


TAP: E’ QUESTO IL MONDO CHE VOGLIAMO?



Ci risiamo. Volontà popolare ignorata, obbedienza cieca alle lobbies dell’energia fossile. Il tutto condito da inchieste archiviate e/o insabbiate, territorio pugliese devastato dall’espianto di centinaia di ulivi secolari, il tutto in nome dell’energia low-cost. Ma sarà davvero così? No, perché prima di tutto questo è un impianto sostitutivo, non integrativo. In parole povere no dipenderemo più dalla Russia ma dall’Azerbaigian. Secondo, l'Italia è un Paese di transito, gran parte del gas è diretto verso il centro dell'Europa. Terzo, gran parte dei costi energetici sono gonfiati da voci che nulla hanno a che fare con il consumo di gas. Un esempio? Vedi la bolletta qui sotto:


Come si può notare il 58,2% dei costi della bolletta che normalmente riceviamo a casa non sono inerenti al consumo di Gas. Ci prendono in giro, il popoluccio non deve decidere come gestire il proprio territorio. Il Movimento 5 Stelle ha un’altra visione di mondo, di energia, di democrazia.

Nessun commento:

Posta un commento

Stiamo aspettando le tue considerazioni, i tuoi consigli, le tue proposte: scrivici, o vieni ai nostri incontri!

M5S PRIMO PARTITO IN ITALIA

Il dopo elezioni l'Italia si è svegliata incuriosita, vogliosa di capire ora che succede, un po' preoccupata ma anche consapevole ...