giovedì 30 marzo 2017


TAP: E’ QUESTO IL MONDO CHE VOGLIAMO?



Ci risiamo. Volontà popolare ignorata, obbedienza cieca alle lobbies dell’energia fossile. Il tutto condito da inchieste archiviate e/o insabbiate, territorio pugliese devastato dall’espianto di centinaia di ulivi secolari, il tutto in nome dell’energia low-cost. Ma sarà davvero così? No, perché prima di tutto questo è un impianto sostitutivo, non integrativo. In parole povere no dipenderemo più dalla Russia ma dall’Azerbaigian. Secondo, l'Italia è un Paese di transito, gran parte del gas è diretto verso il centro dell'Europa. Terzo, gran parte dei costi energetici sono gonfiati da voci che nulla hanno a che fare con il consumo di gas. Un esempio? Vedi la bolletta qui sotto:


Come si può notare il 58,2% dei costi della bolletta che normalmente riceviamo a casa non sono inerenti al consumo di Gas. Ci prendono in giro, il popoluccio non deve decidere come gestire il proprio territorio. Il Movimento 5 Stelle ha un’altra visione di mondo, di energia, di democrazia.

Nessun commento:

Posta un commento

Stiamo aspettando le tue considerazioni, i tuoi consigli, le tue proposte: scrivici, o vieni ai nostri incontri!

Ente Moscon News

Dopo un lungo periodo di calma, sembra che il vecchio CDA abbia dato un colpo di coda,  indicando al”NUOVO” il percorso da fare. Natur...