martedì 25 novembre 2014

Finanziamenti per costruire o ristrutturare spazi sportivi scolastici


Comuni e le Province, grazie ad un accordo di collaborazione tra Presidenza del Consiglio dei MinistriICSANCI e UPI, possono ottenere mutui a tasso zero per la realizzazione o la ristrutturazione di spazi sportivi scolastici.
Sono stati previsti almeno 500 interventi, equamente distribuiti a livello regionale, in base alla popolazione in età scolastica, che prevedono l’abbattimento totale del tasso di interesse.
I Comuni e le Province potranno ottenere mutui fino a 150.000,00 euro per una durata massima di 15 anni per realizzare spazi sportivi scolastici nuovi o per ristrutturare, ammodernare, ampliare, completare, attrezzare, riconvertire, manutenere o mettere a norma e in sicurezza, compresi gli interventi di bonifica dell’amianto, quelli esistenti.
Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 24 novembre 2014.
Il regolamento è disponibile qui di seguito e per qualsiasi informazione potete rivolgervi al numero verde 800.431.980 o utilizzare le email info@creditosportivo.it prontocomuni@creditosportivo.it.
Saranno finanziati anche progetti d'importo superiore a 150.000,00 euro, in tal caso la parte eccedente tale cifra sarà mutuata ad un tasso come da tabella sottostante ed otterrà un contributo negli interessi attualmente pari all'1,40%.

lunedì 24 novembre 2014

Consiglio Comunale 25 novembre





 25 novembre alle ore 20.30 CONSIGLIO COMUNALE

Noi Ci saremo!!!!
Venite anche Voi ....il consiglio comunale è il momento pubblico per sapere cosa propone e decide l'amministrazione per tutti noi.

giovedì 20 novembre 2014

INTERROGAZIONE RELATIVAMENTE L’ AVVISO ESPLORATIVO P.I.







AL SINDACO
AL RESPONSABILE 'UFFICIO TECNICO COMUNE DI SAONARA 


OGGETTO: INTERROGAZIONE

 



RELATIVAMENTE L’ AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALL'AFFIDAMENTO DELL'INCARICO PROFESSIONALE PER LA REDAZIONE DEL PIANO DEGLI INTERVENTI 

In merito al punto 4 della vostra nota di risposta prot. 10237 del 12/11/2014.
Premesso che:
­l’attività di Valutazione della Compatibilità Idraulica, che si annovera all’interno delle analisi per l’approvazione di uno strumento pianificatorio, non può essere oggetto di suddivisione artificiosa in quanto rientrante nell’oggetto dell’avviso; ­tale attività non ha nessun punto di contatto con l’attività di redazione del piano delle acque essendo completamente differente dal punto di vista normativo, dal punto di vista tecnico e dal punto di vista procedurale.
­l’attività di Valutazione della Compatibilità Idraulica verrà affidata allo studio che sta redigendo il “Piano delle acque”;

Considerato che:
­l’avviso esplorativo in oggetto indica chiaramente all’art.1 che
“...sono comprese nell'incarico anche Ie attività di analisi ed elaborazione richiedenti una specifica competenza professionale, necessarie per la redazione del Piano degli Interventi (a titolo esemplificativo: classificazione allevamenti intensivi, aggiornamento del quadro conoscitivo, ecc.).
­ è illogico e in contrasto con la normativa prevedere l’affidamento mediante incarico diretto a un operatore economico, oltretutto già individuato a posteriori e per di più già incaricato allo svolgimento di una prestazione professionale con le modalità dell’ affidamento diretto;
ciò è assolutamente in contrasto con i principi di non discriminazione, parità di trattamento, rotazione, proporzionalità e trasparenza, poiché l’avviso esplorativo per la ricerca di manifestazione di interesse all’affidamento dell'incarico professionale per la redazione del piano degli interventi include l’attività di Valutazione della Compatibilità Idraulica.­ 


Tutto ciò premesso e considerato, lo scrivente Consigliere Comunale interroga il Sindaco per conoscere la motivazione di tale scelta. 

Saonara li 19/11/2014 Omero Badon

DIRITTO DI INFORMAZIONE






AL SINDACO
AL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO COMUNE DI SAONARA

-LL.SS.- 



OGGETTO: DIRITTO DI INFORMAZIONE DEL CONSIGLIERE COMUNALE EX ART. 43 TUEL RELATIVAMENTE L’ AVVISO ESPLORATIVO PER LA RICERCA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE ALL'AFFIDAMENTO DELL'INCARICO PROFESSIONALE PER LA REDAZIONE DEL PIANO DEGLI INTERVENTI
Richiesta di riscontro ex art. 43 TUEL ed ex lege 241/90
Il sottoscritto Omero Badon in qualità di Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle, in ordine alla sommaria risposta alla nostra interrogazione, inviatavi in data 07/11/2014 prot.10147,
rileva innanzitutto che, come affermato dall’istituto di vigilanza sui contratti pubblici (AVCP), la mancanza dell’attribuzione di alcun punteggio e/o peso e soprattutto di una graduatoria in una procedura per l’individuazione degli offerenti, determina l’illogicità di contrarre mediante affidamento diretto cui art. 125 comma.8 - DLgs n°163/2006 poiché in contrasto con i principi di non discriminazione, parità di trattamento, rotazione, proporzionalità e trasparenza.

Attendo quindi, da parte del responsabile del procedimento, la comunicazione delle modalità con cui si prevederà di contrarre, in attinenza ai tipi di selezione previsti dal codice contratti DLgs n°163/2006, al regolamento di esecuzione ed attuazione DPR n.207/2010 e al regolamento comunale per i lavori le forniture e i servizi in economia, utilizzando le procedure e i criteri di scelta previsti dalla normativa precedentemente evidenziata (art.82 criterio del prezzo più basso o art.83 criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa - DLgs n°163/2006).
Considerata la mancanza di una specifica graduatoria attendo, per dar seguito al principio di non discriminazione, che vengano invitati alla futura selezione tutti gli operatori che hanno dimostrato di possedere i requisiti oggettivi richiesti dall’avviso in oggetto e quindi:
  • -  i requisiti di idoneità professionale richiesti al art. 6.1 dell’ avviso in oggetto;
  • -  abbia preso visione, con specifica dichiarazione, degli strumenti di pianificazione comunali richiesto al art. 5 dell’ avviso in oggetto;
  • -  dichiarazione di impegno alla sottoscrizione del disciplinare di incarico allegato all’avviso in oggetto e richiesto all’art.8. 


    RITENGO altresì singolare chiedere, all’interno dell'avviso in oggetto, una serie di documenti (in particolare metodologia organizzativa e crono programma, offerta economica) tipici delle procedure ristrette per poi prendere atto che non formano elementi di valutazione.
    Ritengo ancora più singolare inserire un valore minimo per l’offerta economica, che per forza di cosa ha determinato un parametro di riferimento falsando in principio l’obbiettivo dell’indagine di mercato e dei relativi corrispettivi.

    TUTTO CIO PREMESSO E CONSIDERATO,
    Il Movimento 5 Stelle ritiene doveroso prevedere un affidamento in coerenza con i disposti cui art.252 ‘“Affidamento dei servizi attinenti all'architettura e all'ingegneria “ cui DPR n.207/2010 e determinando il corrispettivo da porre a base di gara applicando il DM 143/2013 (Determinazione dei corrispettivi da porre a base di gara nelle procedure di affidamento di contratti pubblici dei servizi relativi all'architettura ed all'ingegneria, ai sensi del Decreto del Ministero di Giustizia del 31 ottobre 2013, n. 143, e del relativo regolamento del 20 dicembre 2013) al fine di non compromettere al di là di ogni possibile risparmio, la qualità delle prestazioni professionali.
    PERTANTO, considerato la natura dell’incarico e i rilevanti interessi privati che potranno determinarsi con la stesura del nuovo piano regolatore comunale, evidenzio come improcrastinabile l’utilizzo dell’evidenza pubblica da parte della stazione appaltante e del responsabile del procedimento nel prosieguo di tutte le attività.
    Rimango in attesa di riscontro si sensi e per le finalità della legge 241/90. Cordiali saluti.
    Badon Omero Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle Saonara email: omero.badon@comune.saonara.pd.it
    Firma Omero Badon

interrogazione tema "incarico Piano degli Interventi" e RISPOSTA

Nel tentativo di capire come viene fatta la selezione dell'affidamento dell'incarico del P.I.
abbiamo fatto questa interrogazione .
Abbiamo evidenziato che tale avviso di affidamento ci sembra fatto a misura , come già avesse un unico soggetto a cui destinarlo.
Abbiamo fatto leggere a molte persone competenti tale documento e il riscontro è sempre questo....
Ma abbiamo anche fiducia che tra i 20 candidati che si sono presentati venga fatta la scelta migliore per lavorare su un tema tanto importante per il futuro di Saonara quale il Piano degli Interventi,
e quindi per il bene di tutta la cittadinanza.


































DA QUESTA RISPOSTA NASCE L'ESIGENZA DI FARE ALTRE INTERROGAZIONI....

Vieni domenica a conoscere i candidati M5S di Padova per la presidenza della Regione Veneto

 
 
Domenica 23 novembre alle 21.00
sala polivalente del quartiere 4 Sud Est, 
in via S. Maria Assunta 35/a

 
 

PADOVA: CONFERENZA STAMPA M5S presentazione candidati alla presidenza re...



"Siamo pronti. Abbiamo la più grande opportunità della nostra vita: "Pulire il Veneto" dai 15 anni di Galan e dalle tangenti del MOSE, dall’immobilismo di Zaia e dal desiderio di poltrone della Moretti. Vogliamo chiudere i "Project Financing" che sono debiti sulle spalle dei nostri figli, vogliamo dire basta alla cementificazione delle nostre campagne e alla corruzione nella Regione Veneto, vogliamo respirare aria pura, aiutare le nostre piccole e medie imprese e i nostri giovani che, con la ricerca e l’innovazione, saranno gli imprenditori del domani. Abbiamo la lista dei candidati consiglieri alle prossime elezioni regionali del Veneto e tra questi si sono candidati a Presidente: Erika Baldin, Silvana Belladelli, Jacopo Berti, Antonio Candiello, Valente Chieregato, Enrico Chiuso, Claudio Olivetti, Manuela Provenzano, Simone Scarabel e Rinaldo Verardo. Nelle prossime settimane organizzeremo sette graticole nelle sette province e poi voteremo sul sistema operativo del M5S il candidato Presidente del MoVimento 5 Stelle alla Regione Veneto. Noi siamo pronti." I candidati consiglieri alla Regione Veneto del MoVimento 5 Stelle


lunedì 17 novembre 2014

MARTEDI 18 novembre ore 21 RIUNIONE M5SSaonara

   Martedi 18 novembre alle ore 21 a SAONARA
PARLIAMO DI NOI, dei problemi locali, dell'Ente Moscon....e altro ancora.
Noi non deleghiamo , Noi partecipiamo!
TI ASPETTIAMO
 in v. ROMA, nello stabile della biblioteca/vigili
 al piano supriore saletta "LEOPARDI".
Vi chiediamo partecipazione, collaborazione.
il Movimento5Stelle è fatto da cittadini che si prestano attivamente a far nuova e più vera informazione sul territorio.



lunedì 3 novembre 2014

Sale Slot a Padova

Sale slot a Padova: endrizzi (M5S) incalza Bitonci "Vada oltre gli slogan"

alt"Spero che questa volta il sindaco Bitonci faccia sul serio; la sua promessa elettorale di non far aprire la sala giochi di via Lanari non è stata mantenuta. Non ha rimosso le SLOT machines nemmeno dal bocciodromo comunale". A puntare il dito sulla situazione è il senatore padovano del Movimento 5 Stelle Giovanni Endrizzi.
"Sulla regolamentazione degli orari il Comune di Milano ha appena perso la causa al TAR - aggiunge Endrizzi - Vedremo se Bitonci avrà esito diverso. Io me lo auguro. Sul gioco d'azzardo non si può stare a guardare ciò che tutti i partiti hanno colpevolmente permesso a partire dagli anni novanta, con responsabilità ben spartite tra centrodestra e centrosinistra e pure la Lega, e che ha visto il ministro Tremonti in prima fila appena 5 anni fa, introducendo sul mercato le ancor più micidiali Videolottery (VLT) che stanno addirittura soppiantando le slot machines.
Abbiamo una intera generazione ormai abituata a puntare sull'azzardo anziché scommettere su se stessa; Da una indagine è emerso che moltissimi minorenni giocano d'azzardo e quasi l'8% del quindicenni lo fa in modo problematico. Più precoce è l'inizio, più aumentano le probabilità di sviluppare patologie e in forme mediamente più gravi. La pubblicità e le sponsorizzazioni sportive hanno una grande capacità di attrarre giovani, guardate in TV l'intervallo di una partita di calcio e vene renderete conto.
Insieme con il collega Massimo Baroni della Camera ho elaborato una proposta di legge sul gioco d'azzardo che affronta il problema a 360 gradi.
Prevede maggiori poteri ai sindaci nell'autorizzare l'apertura di nuove sale, modulare gli orari di apertura. Vietare la pubblicità e le sponsorizzazioni. Introduce un tesserino elettronico obbligatorio per giocare d'azzardo, più efficace della tessera sanitaria per impedire il gioco ai minori e nello stesso tempo il riciclaggio di denaro malavitoso.
Impone trasparenza da parte delle società concessionarie, rispetto alle infiltrazioni mafiose e aumento la tassazione che oggi è inaccettabilmente agevolata; dobbiamo considerare che il denaro viene sottratto ai consumi alternativi e alle imprese italiane che producono beni essenziali epr il mercato interno; lo Stato perde quindi circa 4 miliardi di l'IVA che ne deriverebbe e poi nessuno conta i 6 miliardi di costi sociali e sanitari.
Infine (ma potrebbe essere il primo punto) il divieto per la filiera del gioco d'azzardo di finanziare partiti e politici. Se oggi siamo in questa situazione è perchè le lobby del gioco d'azzardo hanno messo a libro paga chi dovrebbe invedce lavorare per i cittadini.
La proposta di legge è ora depositata su LEX il nostro portale interattivo; per due mesi tutti i cittadini possono contribuire a migliorarla ed infine verrà depositata contemporaneamente al Senato ed alla Camera".

sabato 1 novembre 2014

Avviso di tre giorni per l' affidamento e la redazione del Piano degli Interventi

il 22/10 viene pubblicato online sul sito del Comune di Saonara questo AVVISO per individuare il professionista incaricato alla redazione del P.I.Documento senza n. di protocollo e senza data.
Poi leggendo i termini di presentazione a pag. 3 leggiamo che i candidati dovranno pervenire la documentazione entro le ore 12 del 25 ottobre...! Tre giorni dopo la pubblicazione "trasparente" sul sito.
Che arrivino a decine i candidati...o ne arrivi uno solo?
Staremo a vedere!
C'è già chi ci scommette il nome

                                     Delibera di Giunta
In data 09/10/2014 Delibera di giunta  111     ma pubblicata  online il 22 ottobre

Ci risulta che le Delibere siano valide dalla data della Delibera stessa, non dalla pubblicazione online, ma come informare eventuali candidati oltre a quelli già a conoscenza se viene pubblicato sul sito solo tre giorni prima della scadenza?
Oppure scade il 06/11 come data di fine pubblicazione?

M5S PRIMO PARTITO IN ITALIA

Il dopo elezioni l'Italia si è svegliata incuriosita, vogliosa di capire ora che succede, un po' preoccupata ma anche consapevole ...