venerdì 12 luglio 2013

GAZEBO INFORMATIVI PER LE OSSERVAZIONI FATTE SUL PAT




Sabato 13/7 in via XI febbraio a Villatora e nel piazzale del Municipo a Saonara troverete i gazebo allestiti in occasione di uno scambio di idee tra cittadini e i gruppi che unitamente hanno lavorato sulle osservazioni al PAT  depositate il 2/7 presso la nostra amministrazione, con eventualel raccolta firme per chi volesse appoggiare tali proposte
e nelle prossimità della Chiesa domenica 14/7 per quanto riguarda Saonara.
Dal sito di Legambiente :Saonara-Vigonovo


Una cinquantina le osservazioni presentate al PAT di Saonara.

Ed un documento comune che tutti i cittadini possono sottoscrivere, e che verrà poi sottoposto all'attenzione del Consiglio Comunale.



Questo è il risultato del lavoro svolto congiuntamente da gran parte delle forze di opposizione coordinate da Legambiente negli ultimi due mesi e presentato lo scorso 26 giugno in una partecipata assemblea pubblica . Una mole di lavoro enorme che ha visto operare insieme oltre una trentina di persone che si sono fatti carico di analizzare le oltre 1100 pagine della documentazione del PAT. Straordinario è stato l'impegno quanto lo è stata la collaborazione fra persone provenienti da aree politiche diverse, ma che hanno dimostrato come sia possibile lavorare assieme superando ogni barriera ideologica quando si ha a cuore il futuro del territorio in cui si vive.

Un grande impegno svolto con l'unico intento di dare voce a tutti quei cittadini, associazioni, forze politiche la cui ricchezza di intelligenze ed idee la nostra Amministrazione non ha voluto coinvolgere nella definizione di un migliore futuro per il paese.



Un lavoro organizzato in tre diverse commissioni che ci ha permesso di scavare dentro le tante contraddizioni di un PAT che delude sotto tutti i punti di vista, a partire da i numeri su cui è stato costruito .



Numeri talmente inverosimili che, se non saranno opportunamente chiariti, potrebbero portarci a chiedere una verifica da parte delle autorità competenti.

Il primo dato emerso è sconcertante: sommando tutte le previsioni di "sviluppo urbanistico" previste, ovvero i 135.000 mq PAT, i 375.000 mq. dell' ampliamento della Zona Industriale, quamto rimasto del vecchio Piano Regolatore e quel che uscirà dal nuovo "Piano Casa ", da qui al 2020 si potrebbero consumare qualcosa come 800.000 mq., poco meno del 10% del territorio agricolo presente nel nostro comune. Una vera follia!



Ma oltre al forsennato consumo di suolo tutti gli altri aspetti del PAT sono stati analizzati, sia dal punto di vista procedurale che sostanziale. Le osservazioni prodotte trattano diversi temi, dalle incongruenze presenti nel piano all'inattendibilità dei dati forniti, dal rischio idraulico alla mancanza di proposte per il decongestionamento di via Vigonovese, dalla valorizzazione dell'idrovia alla riqualificazione del centro di Saonara, dagli stralunati progetti su Via dei Vivai a proposte di mitigazione e compensazione, dall'eccessiva espansione residenziale prevista alla mancata considerazione di tutto l' invenduto e lo sfitto già presente sul territorio. E non da ultimo, il fatto che lo scenario adottato nella Vas sia quello che prevede l'elettrodotto aereo, soluzione ora radicalmente modificata dalla recente sentenza del Consiglio di Stato.

E molte idee, suggerimenti, proposte che poniamo all'attenzione dell'Amministrazione, che non deve commettere l'errore di limitarsi alla pura formalità, ovvero esaminare le osservazioni ed eventualmente, bontà sua, accoglierne alcune.
Un'amministrazione intelligente, ben coscente di aver ricevuto il consenso di solo il 21% degli elettori, dovrebbe cogliere senza esitazioni quest'importante contributo, e così come è stato chiesto da tutto il Gruppo di Lavoro alla fine della serata del 26 giugno, aprire subito un tavolo di confronto per valutare assieme ed in tempi rapidi le critiche e le proposte da noi elaborate, e costruire finalmente un progetto per un futuro condiviso, rispettando il dettato delle normative europee ma soprattutto, e più semplicemente, rispettando le norme del buon senso.
In allegato trovate il documento finale, che vi chiediamo di sottoscrivere e che presenteremo poi al Consiglio Comunale.



Per sottoscriverlo vi invitiamo ai gazebo organizzati per il weekend.



Un PATto per il futuro, per il bene di tutti e non per l'interesse di pochi!




circolo Legambiente " la Sarmazza" di Saonara-Vigonovo


Nessun commento:

Posta un commento

Stiamo aspettando le tue considerazioni, i tuoi consigli, le tue proposte: scrivici, o vieni ai nostri incontri!

Fondo Indennizzo Risparmiatori

    PADOVA c/o Fornace Carotta, verrà presentato il FONDO INDENNIZZO RISPARMIATORI. Cosa è e come accedervi ve lo spiegheranno Alessio Vil...