mercoledì 10 luglio 2013

Alessandro di Battista a casa tua!( a Roma)

Questo messaggio e' dedicato a quelli che non ci credono, che pensano che lo status quo non si possa sovvertire, che l'alienazione sia ormai cosi' collettiva da essere diventata invisibile, che i poveri saranno sempre di più e sempre più poveri e ricchi sempre meno e sempre più gonfi di denaro. E' vero, questo mondo e' una merda! Ho visto la miseria, quella vera, in Africa e in Sud America, ho visto ragazzini ingaggiati da narcos e costretti a uccidere per un piatto di riso, ho visto indigeni costretti a scappare sempre più dentro le foreste per l'avanzata delle multinazionali del petrolio. Oggi vedo un Parlamento bloccato, una costituzione violentata, una “dittatura” governativa mascherata da repubblica parlamentare, una classe politica autoreferenziale che non ascolta le grida disperate dei cittadini ma che obbedisce ai diktat del grande capitale, delle fondazioni bancarie e della “burocrazia statale”. Obbedisce, punto, ed e' responsabile della più ignobile restaurazione. Il mondo e' una merda, vorremmo cambiarlo in 24 ore, veniamo invasi da frustrazione, impotenza, desolazione perché non abbiamo la bacchetta magica e Dio sono sa quanto vorremmo averla. Ogni settimana passo dei momenti “no”, esco da Montecitorio a prendere una boccata d'aria, sento un'ansia addosso che non riesco a gestire. Faccio due passi in centro e poco a poco torno a respirare. Penso. Penso a tutto quello che stiamo costruendo. Forse (e dico forse, io non ne sono cosi' sicuro) avremo perso qualche voto sul nazionale, era previsto, non tutti hanno votato il 5 stelle coscienti di quello che avrebbe significato. Va bene, ci sta, non e' un gran problema. Non ci interessano i voti, o meglio soltanto i voti. Se ci interessassero solo i voti (e questo lo dico a coloro che sanno solo dire andate in TV!) a questo punto meglio tenersi i 42 milioni di rimborsi elettorali, ci acquistiamo spazi televisivi, intere pagine di giornale... “avoja” a campagne elettorali, a manifesti giganti con 42 milioni di euro. Ma e' questo che ci interessa? No! Ci interessa creare, assieme, una coscienza diversa, ci interessa rompere la barriera tra cittadino e istituzioni, ci interessa far percepire che tutti, credetemi, tutti (serve impegno, umiltà, partecipazione ma sono qualità che hanno in tanti) possono lavorare nelle istituzioni, possono fare i parlamentari. Ma lo capite? Vi rendete conto di quello che stiamo, poco a poco, lentamente se volete, dimostrando? Oggi in Italia c'e' uno zoccolo di cittadini informati che per la prima volta nella storia della Repubblica pronunciano parole come “giunta per le elezioni”, “interpellanza urgente”, “parere del governo”, “commissioni permanenti”. Quando mai si era data cosi' tanta importanza a quel che succede nel Parlamento, la casa di tutti gli italiani? Io ogni giorno, stando tra la gente, scarto piccoli regali pieni di partecipazione e consapevolezza. Forse abbiamo perso qualche voto ma ogni giorno cresce il numero di cittadini consapevoli, e questo grazie alla rete e al lavoro degli attivisti e di tutti coloro che, dalle circoscrizioni al senato sono stati eletti. Sono certo che sia questa la strada, la strada sono gli incontri a Lerici, a Trofarello, sono le iniziative in Campania nella terra delle discariche e del malaffare, sono le cene come quella che ho fatto ieri a Formello (vedi foto). Questa e' la strada. Questo messaggio e' dedicato a chi non ci crede. Fate uno sforzo. Invitatemi i lunedì sera a cena da voi (partiamo da Roma e Provincia, la mia circoscrizione di elezione). INVITA A CENA un deputato. Io ci vengo, a casa vostra! Tutti i lunedì a parlarvi faccia a faccia di quello che e' il Parlamento, il lavoro del 5 stelle, la nostra claudicante democrazia. Io vengo! Ditelo agli scettici, a chi crede nel PD, a chi pensa che B. sia un perseguitato, a chi pensa ancora che destra e sinistra siano cosi' diverse, a chi sostiene che “quelli di SEL non sono come gli altri”. Porto anche una torta rustica se serve. Credo che “conquistare” un attivista, informare un cittadino sul serio e farlo innamorare della Politica valga di più di 1000 voti, lo credo fermamente. Se vi va di invitare a cena un deputato (ripeto tutti i lunedì sera sarò disponibile) chiamate lo 0667608636 e fissate. Rapporto diretto, orizzontale, senza intermediari, una meraviglia, per me sicuramente e spero anche per voi. A riveder le stelle!

Nessun commento:

Posta un commento

Stiamo aspettando le tue considerazioni, i tuoi consigli, le tue proposte: scrivici, o vieni ai nostri incontri!

Mozione PLastic Free Challenge per Saonara

Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha lanciato la proposta “Plastic Free Challenge” ponendo come primo obiettivo quello di liberare dall...