mercoledì 3 luglio 2013

CONFLITTO DI INTERESSI



La mozione che il M5S Saonara ha proposto sul tema del conflitto di interessi del segretario regione del Veneto è qui:
mozioneSegretario Regionale originale protocollata

E questo il testo " riassunto" della mozione originale di 5 pagine, letta in Consiglio Comunale il 24 giugno:




Conflitto di interessi Wikipedia

agcm:conflitto di interessi.

I consiglieri comunali di maggioranza di Saonara, l'hanno letta e capita la mozione presentata
dal M5S, e votando contro si sono resi complici senza rendersene conto?
Obbediscono ciecamente al sindaco o  hanno anche un pensiero proprio?"

Forse che la cosa non ci riguarda tutti?..... 

È una scelta di coscienza, non c'è dubbio...Votare a favore su una richiesta ad intervenire in uno dei tanti casi di conflitto di interessi che riempie le cronache italiane, non è scelta facile.
Ma non deve passare neanche innosservato che la nostra amministrazione non ha appoggiato una richiesta ufficiale di fare chiarezza sui molteplici incarichi del Segretario Regionale Veneto.
A noi sembra negativo non dare esempio di trasparenza ai cittadini, tutti! Italiani,Veneti,Padovani,SAONARESI....dovremmo sentirci tutelati di fronte a queste situazioni di incompatibilità di ruoli.
Peccato...era un'occasione per dimostrare la volontá di migliorare il nostro sistema amministrativo!

"Dalla indagine che ha portato avanti l'Eurodeputato Zanoni, si ricorda anche come in risposta ad una  interrogazione sulla situazione di palese incompatibilità e di violazione del principio di imparzialità dell'azione amministrativa nella Regione Veneto visto l'evidente conflitto d'interessi dell'ingegner Vernizzi (al tempo stessoSegretario regionale Infrastrutture e mobilità della Regione del Veneto, Commissario straordinario per la Pedemontana Veneta, Commissario straordinario per il Passante di Mestre, Amministratore delegato di Veneto Strade S.p.A., Presidente delle Commissioni regionali Valutazione Impatto Ambientale VIA e Valutazione Ambientale Strategica VAS), la Commissione europea ha fatto sapere che “contatterà le autorità italiane al fine di ottenere maggiori informazioni sulle modalità con cui si sono svolte le consultazioni delle autorità ambientali competenti, ai sensi della direttiva sulla valutazione dell’impatto ambientale per la superstrada pedemontana veneta”.

"La legge individua, come forma di tutela preventiva, alcune situazioni incompatibili con il mandato governativo (articolo 2). Si tratta di incarichi pubblici, professionali, societari e lavorativi in genere, incarichi che non possono essere sovrapposti con quello di governo e che devono necessariamente terminare al momento dell’assunzione della titolarità delle funzioni governative.
Le incompatibilità relative a cariche o funzioni in enti di diritto pubblico, in società o in enti economici, nonché relative allo svolgimento di attività professionale, possono perdurare anche per i 12 mesi successivi alla cessazione della carica (cd. incompatibilità post-carica).





Nessun commento:

Posta un commento

Stiamo aspettando le tue considerazioni, i tuoi consigli, le tue proposte: scrivici, o vieni ai nostri incontri!

Mozione PLastic Free Challenge per Saonara

Il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha lanciato la proposta “Plastic Free Challenge” ponendo come primo obiettivo quello di liberare dall...