mercoledì 20 marzo 2013

VALDASTICO






CIPE – Comitato interministeriale per la programmazione economica



ESITO DELLA SEDUTA DEL 18 MARZO 2013

INFRASTRUTTURE STRATEGICHE (LEGGE N. 443/2001)

Il Comitato ha:

• approvato in linea tecnica, con prescrizioni, il progetto preliminare dell’“Autostrada A31 Valdastico nord - 1° lotto funzionale Piovene – Rocchette – Valle dell’Astico, avente un costo di circa 891,6 milioni di euro;

omissis…


Perché si approva solo un pezzo di un’opera di 39 km., 24 nel tratto veneto e e 15 in quello trentino, di cui 27,7 in galleria. Perché si approvano 13,5 Km di gallerie (9), 4,5 di viadotti e 6 e passa i appoggio e trincea persi fra le montagne nel territorio veneto, se il Trentino (che grazie alla propria speciale autonomia può farsi beffe legge obiettivo) non vuole questa monumentale infrastruttura, da quasi 2 miliardi di euro che con una galleria di finale di ben 14 KM dovrebbe allacciare la Valdastico alla Brennero. 

La questione è semplice e tipicamente italiana. E’ questione di poltrone.

A maggio del 2013 scade la concessione che permette alla A4 Holding di gestire l’autostrada Padova-Brescia. Un tesoro che fa gola a molti e che potrebbe restare nelle mani dell’attuale gestore se e solo se riuscisse a realizzare anche la A31. 

E’ tutto in un articolo della convenzione sottoscritta nel luglio 2007 (a seguito di un procedimento di infrazione delle norme comunitarie che ha riguardato un pacchetto di concessioni autostradali) fra Anas e Autostrada Brescia Padova, ora A4 Holding, che recita: “In funzione della realizzazione della Valdastico nord, la scadenza della concessione è fissata al 31.12.2026. In caso di mancata approvazione del Progetto definitivo relativo alla realizzazione della Valdastico nord entro il 30.6.2013, verranno conseguentemente definiti dalle Parti, nei 6 mesi successivi, gli effetti sul Piano economico-finanziario e sulla Concessione”. 

Che tradotto significa che se passa il progetto della Valdastico nord la concessione della Brescia-Padova resta confermata sino al 2013, altrimenti tutti a casa e buonanotte.
Tutto qui il senso dell’approvazione di una opera monca, con cui si spera di mischiare le carte unicamente per mantenere comode e redditizie poltrone.
La classica, scontata, storia all’italiana.
salvarelariviera
F.P.  M5S 

Nessun commento:

Posta un commento

Stiamo aspettando le tue considerazioni, i tuoi consigli, le tue proposte: scrivici, o vieni ai nostri incontri!

Videosorveglianza cimiteri 2014>2018

MEGLIO TARDI CHE MAI, questo detto è sempre valido caro sindaco. Non so se qualcuno si ricorda che il 28 aprile del 2014, oltre 4 anni ...