martedì 29 gennaio 2013

Basta inceneritori, Europa stop nel 2020


Piano casa

venerdì 25 gennaio 2013


VI RICORDIAMO CHE SABATO 26/1 SAREMO CON IL BANCHETTO A PIOVE DI SACCO ZONA MERCATO,PER SOSTENERE I GRUPPI M5S DELLA ZONA.
 MENTRE DOMENICA MATTINASAREMO A SAONARA IN PIAZZA BORGATO!

giovedì 24 gennaio 2013

I RAGAZZI 5 STELLE DI SAONARA

VIDEO tobeChop
 
Un anno fa eravamo a far banchetti,con il freddo e nessuna certezza, solo la voglia di cambiare il sistema; siamo spuntati dal nulla, con la sola voglia di scrollarci di dosso il grigiume di questa classe politica; eravamo in pochi speranzosi cittadini: Giovanna,

Marino, Mirco,Marcella, Marco,Valter,Omero, Nicolò, tutti di Saonara e Matteo, di Sant'Angelo che ci ha portato la sua precedente esperienza di attivista 5 Stelle.
Il 25 Aprile 2012 siamo saliti sul palco, con Beppe Grillo, che ci ha presentati a tutti VOI! È STATO EMOZIONANTE E MERAVIGLIOSO!
La piazza piena, l'attenzione massima sul MoVimento5Stelle.
988 voti alle elezioni! Un risultato grandioso ma anche la responsabilità che ci sentiamo che ci spinge a dare il meglio per il nostro territorio.

Il nostro impegno nel Comune è iniziato a maggio; lo portiamo avanti con molta energia, ci riuniamo tutte le settimane, facciamo proposte all'amministrazione e cerchiamo di controllarne l'operato.
Partecipiamo a tutti i consigli comunali, a tutte le riunioni delle commissioni istituite e seguiamo giornalmente le determine pubblicate all'albo pretorio,il vero mezzo di comunicazione tra amministrazione e cittadino.

In quest'anno siamo cresciuti, il gruppo si è allargato, abbiamo Fabio, Maurizio, Pasquale e altre persone che saltuariamente ci aiutano a districarci in questo impegno!

9 mesi dopo vi riproponiamo gli ultimi 10 minuti di quel 25 Aprile.. per rivivere quel momento di successo e perché sia un incoraggiamento a far meglio, a scoperchiare un parlamento che non è degno di rappresentare i cittadini.
Siamo ancora nelle piazze, stavolta per le elezioni nazionali. Quando non siamo sul nostro territorio è perché presenziamo anche le piazze dei comuni limitrofi.

Anche quest'anno abbiamo l'opportunità di rivivere il sapore dei banchetti, del contatto diretto con i nostri concittadini, di scambio di idee e di confronto anche schietto e vivace.
È un momento di grande cambiamento, il Movimento 5 Stelle arriva nelle vostre case, attraverso il voto! Cari cittadini e ci rivolgiamo a tutti, venite ad aiutarci! C'è bisogno di Voi, della vostra partecipazione per riprenderci la democrazia!
Contattateci con una mail, una telefonata, un messaggio .. Trovate tutto nella pagina contatti di questo blog.
Al martedì sera siamo all'ex asilo di Villatora.
Vi aspettiamo per un'altra stagione di successi!

domenica 20 gennaio 2013

SIAMO DIVERSI...

Dal Blog di Beppe Grillo
Grillo





"Non so se potremo essere perdonati. Tra i candidati del MoVimento 5 stelle al Parlamento non spicca nessun nome famoso.
Non abbiamo atleti o atlete olimpiche come la Vezzali, grandi industriali, giornalisti venduti, paladini dell'antimafia, figli di politici, ex sindacalisti. Ma soprattutto non abbiamo vecchi conosciuti politici allevati a pane ed ideologia nelle segreterie dei vari partiti che cercano di conquistare un seggio, quasi che fosse un premio di fine carriera: il regalo che ti danno con i punti accumulati al supermercato per la fedeltà.
Non abbiamo ragazze di plastica con il seno rifatto, sui tacchi a spillo in minigonna, ma studentesse, insegnanti, impiegate, professioniste, commercianti che hanno saputo crescere i figli e lavorare facendosi un mazzo tanto e che non sono costrette a chili di fondo tinta e carne in esposizione per nascondere il vuoto dei cervelli.
Noi restiamo convinti che il consenso, e quindi i voti, si guadagnino con la credibilità, l'impegno, i sacrifici e l'informazione, non sfruttando la fama di alcuni personaggi esibiti come trofei che hanno il solo compito di attirare, come specchietti per le allodole, un voto di simpatia o di momentanea emozione.
La nostra è una politica che ha bisogno, prima di tutto, di un ricambio di persone che siano fuori dai soliti giochetti, dalle conoscenze, dagli apparati di partito e che possano dare il meglio di loro con grande impegno per un periodo limitato a due incarichi al massimo.
Se non cambieranno le persone ci ritroveremo, dopo il 24 febbraio 2013, con uno zoppicante governo misto tecnico/politico con Berlusconi o/e Bersani al servizio dei guardiani delle banche con a capo Monti.
Non illudetevi sui numeri dei sondaggi che stanno gettando solo fumo negli occhi per nascondere l'inciucio post elettorale." Segnalazione di Antonino D., Leonforte




sabato 19 gennaio 2013

VICENZA E LA DEMOCRAZIA DIRETTA


dal Blog di Paolo Michelotto
che tratta LA DEMOCRAZIA DIRETTA che il MoVimento 5 Stelle condivide:


"grande merito al gruppo di cittadini di Vicenza (Più Democrazia e Partecipazione a Vicenza) che dal 2003 chiedono migliori strumenti democratici per dare voce ai cittadini.
Allo scoccare del decimo compleanno visto che il gruppo nacque proprio nel gennaio 2003, finalmente, oggi 9 gennaio 2013, il Consiglio Comunale di Vicenza ha approvato all’unanimità il nuovo Statuto Comunale. All’unanimità i consiglieri hanno deciso finalmente di togliere il quorum dai referendum comunali. Inoltre hanno introdotto i referendum propositivi e abrogativi e quelli abbinati propositivi/abrogativi, mentre finora esisteva il solo consultivo.
È la prima grande città italiana (100.000 abitanti), l’undicesimo comune in Italia, il primo fuori dalla regione Trentino Alto Adige.

È sicuramente un segno che la sensibilità politica sta cambiando, che i consiglieri comunali di Vicenza sono aperti alle esigenze dei cittadini, ma gran parte di questo risultato è stato ottenuto grazie all’impegno di 10 anni del gruppo Più Democrazia e Partecipazione coordinato da Annamaria Macripò (a cui ho avuto l’onore di aver partecipato fino al 2006) tramite innumerevoli iniziative. Dal 2003 abbiamo sostenuto con forza l’idea del bilancio partecipativo. Nel 2005 abbiamo cominciato a pensare e a parlare e ad agire per togliere il quorum dai referendum comunali, abbiamo realizzato assemblee partecipate sull’argomento, nel 2006 abbiamo organizzato il primo referendum comunale in Italia per togliere il quorum e introdurre strumenti di democrazia migliori. Il referendum vide il successo schiacciante dei votanti, ma fu ignorato dagli amministratori di allora in quanto “debole” referendum consultivo. Poi si susseguirono assemblee pubbliche, convegni, un’iniziativa di delibera popolare, incontri con esperti, interviste agli amministratori. Il gruppo ha fatto ciò che era umanamente possibile per continuare a sollecitare gli amministratori ad attuare quanto richiesto dalla maggioranza dei cittadini. Ed infine oggi la votazione finale.
Un grande grazie anche ai consiglieri più sensibili che hanno aiutato in questo percorso e ce ne sono stati.
Certo non è ancora un testo ottimale come quello delle città svizzere o californiane. C’è l’obbligo di abbinare i referendum comunali alle votazioni nazionali e regionali. E se non ci sono per 3 anni, si deve aspettare 3 anni con pazienza. Ci sono un sacco di argomenti su cui i cittadini non possono utilizzare i referendum. C’è una definizione fumosa di questi argomenti su cui il comitato dei garanti di nomina del consiglio comunale potrà esercitare ampia discrezione. C’è l’enorme numero di firme autenticate (5000) da raccogliere (per dei cittadini questo è davvero un numero enorme. Ho partecipato alla raccolta nel 2005 – 2006 e so quanto sia difficile. Non è come per i partiti organizzati che se le auto autenticano.)
Ma con tutti i suoi limiti, un enorme passo in avanti.
continua...

venerdì 18 gennaio 2013

ENTE MOSCON : è l'ora delle scelte !




Il tanto temuto commissariamento dell'Ente Moscon sembra ormai alle porte.
L'articolo del Mattino di Padova ne da la conferma e anche detto giornale da atto al Movimento 5 Stelle che la proposta di coinvolgimento della popolazione per uscire dall'impasse è da considerare seriamente.

A questo punto non possiamo far altro che adoperarci per organizzare un incontro con la cittadinanza TUTTA per mettere a confronto il Sindaco Walter Stefan ed il Parroco Don Francesco Monetti (rispettivamente capo del comune e della chiesa di Saonara come stabilito dal testamento del Moscon).
Se accetteranno l'invito dovranno dare spiegazioni plausibili sul loro comportamento e saranno esposti alle domande dei partecipanti.
Abbiamo inoltre richiesto all'Ente Moscon tutti gli statuti che lo hanno regolato dalla nascita ad oggi per verificarne la correttezza delle variazioni apportate.

Come Movimento 5 stelle e come cittadini vorremmo che il bene dei Saonaresi venisse usato in maniera responsabile e trasparente e che non sia considerato come una torta appetibile per pochi.


B.O.






















Banchetti informativi
MoVimento5StelleSaonara






Sabato mattina 19/01/2013 facciamo il banchetto in Piazza Aldo Moro
Domenica mattina 20/01/2013 facciamo il banchetto a Saonara in Piazza Borgato Soti.
Vi aspettiamooo!

mercoledì 16 gennaio 2013

Spot5Stelle: Rialzati e cambia...


Lo spot 5 Stelle di oggi è di Ergys Haxhiu:"Cambia prospettiva, Vota MoVimento 5 Stelle"

"Per avere le risposte di domani rialzati e cambia prospettiva:
- Acqua pubblica
- Mobilità sostenibile
- Sviluppo
- Connettività
- Ambiente
- Legge Anticorruzione
- Reddito di cittadinanza
- Abolizione dei contributi pubblici ai partiti
- Abolizione immediata dei finanziamenti ai giornali
- Referendum propositivo senza quorum
- Referendum sull'euro
- Obbligatorietà della discussione di ogni legge di iniziativa popolare
- Elezione diretta dei candidati alla Camera e al Senato
- Introduzione del Politometro
- Massimo di due mandati elettivi
- Legge sul conflitto di interesse
- Informatizzazione e semplificazione dello Stato
- Misura immediate per il rilancio della piccola e media impresa sul modello francese
- Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola Pubblica
- Tagli alle Grandi Opere Inutili come la TAV
Vota MoVimento 5 Stelle alle Elezioni Politiche 2013" Ergys Haxhiu

 

martedì 15 gennaio 2013

MoVimento 5 Stelle unico simbolo

 

m5s_simb.jpg


"Elezioni: Viminale, sono 169 le liste accettate e 34 quelle respinte. (ASCA) - Roma, 15 gen - "Sono il tutto 169 le liste elettorali accettate dal Viminale per le prossime consultazioni politiche mentre risultano 34 quelle respinte e 16 quelle dichiarate, in mancanza della adeguata documentazione, non ammesse. Lo rende noto il Viminale che ha fatto il punto sui 219 simboli totali presentati nei giorni scorsi. Tra i simboli non ammessi anche quello ''civetta'', clone di quello del Movimento 5 stelle". !!!!!!!!! :-)))) " silvanetta*

movimento_5_stelle_unico_simbolo 

sabato 12 gennaio 2013

ATTENZIONE: GOLPETTINO IN CORSO! Ma è il paese delle banane!

Oggi la democrazia è finita 

Conferenza stampa di Beppe Grillo dopo la presentazione del simbolo, "scippato" da un'altro simbolo simile a quello del Movimento Cinque Stelle

 

Il simbolo farlocco del M5S. Chi c'è dietro?


simbolofarlocco.jpg

 Ecco quello che sta succedendo negli uffici per la presentazione dei simboli elettorali. Neanche il paese delle banane potrebbe mai funzionare così.

 


 

giovedì 10 gennaio 2013

Una svolta epocale!


E' svolta epocale all'Assemblea regionale siciliana. Restituito dai deputati M5S il 70% dello stipendio


Sicilia - 
Foto Restitution Day.JPGTenuta una conferenza stampa all'Ars per il Restitution day del M5S. I 15 deputati hanno fatto i bonifici all'Ars e trattenuto solo 2500 euro più rimborsi spese a testa. Mantenuta la promessa elettorale.
Presentato pure un ddl che mira alla riduzione degli emolumenti di tutti i parlamentari

Il Movimento 5 Stelle ha scritto oggi una pagina di storia all'Ars. Per la prima volta nella vita dell'Assemblea regionale siciliana un gruppo parlamentare ha rimandato al mittente gran parte della busta paga. E lo ha fatto con un assegno a quattro zeri. Cancelleri e gli altri 14 deputati hanno girato, tramite bonifico sul conto corrente generale dell'Ars, oltre 123 mila euro in totale, trattenendo per sé 2500 euro più rimborsi spese (documentati), relativi alla mensilità di dicembre.
Su questo tema si è tenuta una conferenza stampa all'Assemblea regionale, trasmessa in diretta streaming anche sul blog nazionale di Beppe Grillo, cui hanno partecipato il capogruppo del Movimento, Giancarlo Cancelleri e i deputati Salvatore Siragusa e Giampiero Trizzino.
Ai giornalisti è stata consegnata una cartella stampa (corredata di alcune buste paga e bonifici) che attesta che oltre il 70 per cento delle somme erogate ai deputati stellati è tornata nella casse dell'Ars, come promesso dal Movimento in campagna elettorale. Non solo, i deputati M5S hanno rinunciato pure all'auto blu per il vice presidente Antonio Venturino e a 6638 euro al mese, derivanti dalla indennità di carica spettante ai segretari, vicepresidente e presidente di commissione e al vicepresidente vicario dell'Assemblea.
"Questo - ha detto il capogruppo del Movimento Cancelleri - per dare un'impronta etica all'attività politica. E' infatti immorale portare a casa cifre intorno a 15.000 euro al mese, in un momento di crisi economica come quello attuale".
Le restituzioni all'Ars non si limiteranno solo al mese di dicembre, ma continueranno per l'intera durata della legislatura.
Mentre la politica sempre più spesso riesce a conquistare i riflettori per sprechi, truffe ed appropriazioni indebite il Movimento 5 Stelle si muove in direzione opposta, e lo fa anche col supporto di strumenti legislativi.
I quindici deputati M5S hanno infatti presentato un disegno di legge per la riduzione dei costi della politica. Il ddl n 97, presentato il 31 dicembre scorso, mira a sganciare l'equiparazione degli stipendi dei deputati dell'Ars da quelli del parlamento nazionale, prevedendo un tetto massimo agli emolumenti erogati ai parlamentari isolani.
"Una volta approvato il disegno di legge - ha sottolineato Cancelleri - presenteremo al Consiglio di presidenza la nostra poposta che prevede retribuzioni di 5000 euro lorde a deputato".
Le somme restituite dai deputati e attualmente "parcheggiate" nel conto corrente dell'Ars confuiranno successivamente alla Regione, quando sarà approvata la legge di stabilità, per finanziare un progetto di microcredito destinato alle imprese. In coda alla conferenza stampa l'onorevole Trizzino, presidente della commissione Ambiente, ha anche annunciato di volere indagare sulle segnalazioni fatte dal Movimento alla polizia municipale di Palermo per i manifesti abusivi durante le ultime due campagne elettorali e per i quali, finora, non si ha notizia di una sola sanzione.
"E' inammissible - ha detto Trizzino che solo il semplice cittadino debba rispettare le regole e debba essere costretto, giustamente, a pagare anche le multe per la doppia fila, mentre i politici riescono a farla franca per infrazioni reiterate e di svariate migliaia di euro".
Movimento 5 Stelle Sicilia

Di seguito i dettagli della restituzione:
Somme restituite relative alla mensilità di dicembre:
Totali:
- tot. percepito dai 15 deputati: 175.875 euro;
- tot. restituito dai 15 deputati: 123.495 euro;
- % restituita dai 15 deputati: 70,2%;
- tot. trattenuto dai 15 deputati: 52.380 euro (2.500 euro a testa piu' rimborso spese).
Somme restituite relative indennità carica dicembre:
1) A.Venturino (vicepres. vicario Ars ): 3244,00 euro;
2) G. Trizzino (presid. comm. Ambiente): 2.089 euro;
3) S. Zito (vicepresid. comm. Sanità): 522,00 euro;
4 V. Ferreri seg. comm. Sanità: 261 euro;
5) G. Ciaccio segr. comm. Bilancio: 261 euro;
5) S .Siragusa segr. comm. Aff. istituzionali: 261 euro.


Una svolta epocale! 

   ENTE MOSCON COMMISSARIATO?


La possibilità di un commissariamento dell'Ente Moscon non è ancora cosa certa,ma terremo i cittadini di Saonara informati sùi fatti.
intanto nel  
il mattino
è uscito questo  articolo
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
  il Movimento 5 Stelle, ricorda a Comune e Chiesa di Saonara che NON sono i proprietari dell'Ente ma i soli amministratori e visto che non sono in grado di assolvere quanto a loro richiesto proponiamo di far decidere ai cittadini CHI e COME deve amministrare il LORO PATRIMONIO.

DITE LA VOSTRA,FATECI SAPERE COSA VORRESTE,
USANDO LA PARTE" COMMENTI" QUI SOTTO...GRAZIE

lunedì 7 gennaio 2013

Per un'informazione diretta e senza filtri

| |
infolibera.jpg
Stasera, a partire dalle 20.45, il blog di Beppe Grillo  www.beppegrillo.it ospiterà la diretta della presentazione del Bilancio del Comune di Parma da parte del sindaco Federico Pizzarotti e della giunta comunale. Segnatevi l'appuntamento!

"Forse non tutti sanno che chi scrive gli articoli dei giornali, in genere giovani sottopagati dai 5 ai 15 euro al pezzo, non sono gli stessi che realizzano i titoli e i sotto titoli, ma giornalisti assunti stabilmente dalle varie testate. E' anche per questo che molto spesso si trovano contenuti in linea con le proprie dichiarazioni e titoli sensazonalisti che distorcono il pensiero dell'intervistato. Chi non ha mai avuto a che fare con giornali, se non da lettore, rimane profondamente deluso quando scopre quanto siano artefatte e distorte le notizie. Le notizie dovrebbero raccontare i fatti, gli editoriali dare opinioni. Anche se molti giovani giornalisti ci provano, ci sono ancora molti editori per cui la notizia è da "indirizzare". Penso che sia questa la ragione per cui siamo al 61esimo posto nel mondo come libertà di stampa. Per questo noi cerchiamo di comunicare direttamente e senza filtri con video e notizie direttamente sul nostro operato." Federico Pizzarotti

sabato 5 gennaio 2013

Vday e le firme nel cassetto x 2 legislature


Dal Blog di Beppe Grillo

Questo video è di 3 anni fá e riguarda le firme del primo Vday con 350.000 firme raccolte 5 anni fá e rimaste nel cassetto..e ormai inutili...

Cinque anni fa, l'otto settembre 2007, a Bologna il primo Vday. In tutta Italia 350.000 firme validate, certificate, raccolte per la legge di iniziativa popolare "Parlamento Pulito". Stipate in scatoloni e portate da me a Marini, allora presidente del Senato. Per esaminare la legge, questi cialtroni che si fanno chiamare onorevoli, hanno avuto due legislature, tre presidenti del Consiglio, Prodi, Berlusconi, Monti. Nessuno ha ritenuto opportuno metterla in discussione. La proposta non è neppure arrivata in Senato dove Schifani ha messo in calendario di tutto, anche l'immondo Lodo Alfano e lo Scudo Fiscale per gli evasori totali, ma non la volontà di 350.000 elettori.Schifani è quel miracolato dallo psiconano (mai avrebbe pensato di diventare presidente del Senato) che si rifiutò di discutere pubblicamente Parlamento Pulito e mi invitò nel suo ufficio a parlarne con la dovuta riservatezza (?!). In più di cinque anni non si è sentito un monito, un fiato, un sibilo, un gorgoglio, un accenno, un bisbiglio, un rantolo del presidente della Repubblica su Parlamento Pulito. Napolitano dove sei stato in questi lunghi anni? Ora Parlamento Pulito è decaduto, dopo due legislature infatti una legge di iniziativa popolare deve essere ripresentata, le firme raccolte di nuovo e consegnate nelle mani di chi le riceve come una supplica medioevale, una grazia da concedere e non come un diritto dei cittadini. Parlamento Pulito chiedeva tre cose, normali. Scontate per una democrazia: un Parlamento senza condannati in via definitiva, un massimo di due legislature, l'elezione diretta del candidato


Beppe Grillo

giovedì 3 gennaio 2013

ENTE MOSCON: COSA SUCCEDE?




Con il testamento datato 19 Marzo 1945, il ns. illustre concittadino MOSCON GAZZA LUIGI FIDENZIO, in mancanza di figli, lasciò eredi di tutti i suoi beni mobili ed immobili la moglie ZAMBELLI VITTORIA e un Ente che avrebbe dovuto portare il suo nome "ENTE MOSCON" la cui amministrazione doveva essere affidata al capo della Chiesa ed al capo del Comune di Saonara. Alla moglie spettarono i beni mobili (ori-denaro-libretti di banca e titoli) e l'usufrutto dei beni immobili (terreni-costruzioni varie). Alla fondazione la proprietà degli immobili e le rispettive rendite; alla morte della Zambelli Vittoria l'ente Moscon sarebbe divenuto erede universale.
La volontà testamentaria aveva il chiaro intento di aiutare i bisognosi di Saonara. Finché la moglie era in vita l'Ente MOSCON poteva solo distribuire le rendite degli affitti nella seguente maniera: un terzo alla chiesa e due terzi da destinarsi ad opere di beneficenza.
Alla morte della Signora Zambelli avvenuta il 21 Aprile 2010 l'ente MOSCON diventa erede unico di tutto il patrimonio che con perizia del 10 Giugno 2011 ammonta a 
€  9.748.215 dato da: valore immobili € 9.098.215 disponibilità di cassa € 650.000
In data 28 Settembre 2009 una variazione allo statuto fatta dall'allora CdA dell'ente, aggiunge un quinto consigliere nominato dalla Curia. Entro il 2012 il consiglio di amministrazione, data la scadenza prevista dallo statuto,doveva essere rinnovato ma.. qui viene il bello! Il sindaco Stefan manifesta l'ipotesi di ripristinare lo statuto iniziale che prevedeva parità di consiglieri: 2 nominati dalla Chiesa e 2 dal Comune proponendo, inoltre, la non candidabilità dei precedenti componenti del CdA. A quanto pare la Chiesa di Saonara non  sembra essere d'accordo con le proposte del Sindaco.
Le parti (Chiesa e Comune) sono così distanti che il Sindaco minaccia di rimettere le proprie competenze in Regione ad un dirigente dei servizi sociali. Discutibile pare la scelta di demandare la gestione dell'ente ad un commissario regionale. Chiesa e Municipio hanno perfettamente chiare le necessità del territorio e non hanno bisogno che sia un esterno ad indicarle! Il rischio è che la gestione del patrimonio Moscon sia distante dal territorio.
Noi del Movimento 5 Stelle, ricordiamo a Comune e Chiesa di Saonara che NON sono i proprietari dell'Ente ma i soli amministratori e visto che non sono in grado di assolvere quanto a loro richiesto proponiamo di far decidere ai cittadini CHI e COME deve amministrare il LORO PATRIMONIO.


B.O.

martedì 1 gennaio 2013

Il 2013 comincia bene: 5 grandi vittorie per la difesa del territorio Veneto

                            

Augurandovi un buon inizio anno, vi riportiamo queste ottime notizie dal Veneto, 5 grandi vittorie che dimostrano quanto sia importante la mobilitazione di cittadini e associazioni per difendere territorio e paesaggio! 

1. La parola fine, dopo 25 anni di lotte, per il famigerato progetto di impianti di risalita e piste da sci di collegamento, attraverso Forcella Palantina, tra il lunare Pian Cavallo e la Foresta del Cansiglio che rischiava di essere irrimediabilmente mutilata. 

2. Il blocco definitivo dei lavori per l'abusiva centrale idroelettrica in Val del Mis, nel pieno del Parco naz. delle Dolomiti Bellunesi, che avrebbe intubato il torrente del Mis (mandante la società di Chicco Testa...) 

3. L'abbandono da parte di Italcementi del progetto di "revamping" cioè potenziamento del suo Cementificio di Monselice, nel Parco dei Colli Euganei. 

4. La decisione del Commissario per la Tav Ve-Ts di abbandonare i progetti faraonici di nuovo tracciato e puntare tutto sulla riqualificazione della linea ferroviaria esistente, con il conseguente abbandono del projet financing da parte della Confindistria. 

5. Il voto di giovedì 27.12, in consiglio regionale Veneto, che blocca il progetto di potenziamento e riapertura dell'inceneritore di Verona-Cà del Bue.

(Grazie all'Ecoistituto del Veneto per queste ottime notizie)









Ente Moscon News

Dopo un lungo periodo di calma, sembra che il vecchio CDA abbia dato un colpo di coda,  indicando al”NUOVO” il percorso da fare. Natur...