lunedì 31 dicembre 2012

SALUTIAMO INSIEME A VOI IL 2012 AUGURANDO E AUGURANDOCI UN 2013 PIENO DI NOVITA' E DI CAMBIAMENTI




Di seguito un riassunto del lavoro svolto dal
M5S SAONARA









Ecco ciò che fino ad ora, ossia in poco più di sei mesi dalle elezioni, è stato fatto e promosso dal “Movimento 5 Stelle Saonara”, come già esposto alla Cittadinanza nella serata del 30 ottobre presso l'Auditorium di Villatora:


1) Prot. n. 5793  richiesta alla Regione Veneto per la convocazione di una conferenza dei servizi (istruttoria) in merito alla costruenda idrovia “Padova – Mare.


2) Prot. n. 7254 Pubblicazione albo on-line della delibera del Consiglio Comunale n. 19 del 29 giugno 2012 avente oggetto ”approvazione del bilancio di previsione 2012 e relativi allegati”. - Pubblicazione incompleta - Richiesta di nuova pubblicazione.


3) Prot. n. 7839 Mozione su installazione casette dell’acqua.


4) Prot. n. 7907 Mozione nuova gestione rifiuti.


5) Interrogazione sulla variazione dei trasporti pubblici a Saonara presentata in Consiglio Comunale.


6) Prot.  n. 9438 Mozione sull’ addozione della piattaforma web “Decoro Urbano”


7) Prot. n. 9437 Richiesta implementazione rete internet presso l’auditorium della scuola media A. Rigato in via Don Milani.


8) Prot. n.  8824 Relazione dell’incontro a Ponte nelle Alpi.


9) Prot. n.  9763 Sollecito risposta al Prot. n. 7254 del 23 agosto 2012


10) Prot. n. 9800 Pubblicazione albo on-line della delibera di giunta n. 57 DEL 11 ottobre 2012 - Pubblicazione incompleta – Richiesta di nuova pubblicazione completa di allegati.


11) Prot. n. 9915 interrogazione sulla mancata domanda di finanziamento come disposto nella delibera Regionale n. 1069 del 06 giugno 2012 avente oggetto, sostegno finanziario ai lavori pubblici di interesse locale di importo fino a 200.000 € (Legge Regionale n. 27/2003 art.50).

Tutto questo in soli sei mesi, ricordando che tutto ciò è stato redatto da semplici Cittadini che mai, e ripeto mai, hanno avuto esperienza di amministrazione e politica.

domenica 30 dicembre 2012

Firma Day







Continua la mobilitazione per la raccolta firme per presentare il Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni politiche. Abbiamo bisogno del vostro aiuto per completare la raccolta di firme necessarie per poter presentare le liste 5 stelle sia alla Camera dei Deputati sia al Senato.



Visualizzazione ingrandita della mappa



Ci poi trovare
- Domenica 30 Dicembre dalle 9:30 alle 12:00 nella Piazza Maria Borgato Soti  di Saonara ( piazza del Comune )


Ricordo che per poter firmare è necessario essere muniti di un documento di identità valido e che bisogna avere 18 anni compiuti per poter firmare per la Camera dei Deputati e 25 anni compiuti per poter firmare anche per il Senato. Può firmare solo chi è votante nella circoscrizione elettorale Veneto 1 (province di Padova, Rovigo, Verona e Vicenza).

Da notare che è sempre possibile firmare i 2 moduli per la presentazione della lista alla Camera dei deputati ed al Senato anche all'ufficio anagrafe del comune di Saonara aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.00 ed il sabato dalle 8.00 alle 11.00  .

venerdì 28 dicembre 2012

Agenda del M5S

L'Agenda Grillo

| |
agenda_grillo.jpg
Un non eletto, che non partecipa alle elezioni con l'obiettivo di farsi rieleggere, lascia, da assoluto impunito, la sua Agenda in eredità al prossimo governo, nel caso non sia ancora lui presidente del Consiglio. Non scende in campo, ma sale in politica, ascende al Cielo. Non è stato sfiduciato dal Parlamento, ma si è sfiduciato da solo. E' un fenomeno della autoreferenzialità estrema, un energumeno anticostituzionale, un presuntuoso che non ammette lo sfascio economico di cui è diretto responsabile. Non si è mai visto in una democrazia che ci si candidi alla guida di una Nazione con la pretesa di non partecipare alle elezioni e che si imponga il programma ai successori al pari delle Tavole della Legge di Mosè. Il programma di Rigor Montis, nel caso il M5S riesca a partecipare alle elezioni e le vinca (perché porsi limiti?) diventerà carta straccia con buona pace dei suoi sostenitori Casini e Fini. Del doman non v'è certezza, ma con altri cinque anni di montismo e della sua agenda c'è l'assoluta sicurezza del fallimento economico senza ritorno dell'Italia. L'Agenda Grillo (un estratto dal Programma del M5S e delle proposte discusse nel forum e nel blog) dà molta più fiducia:
1 - Legge anticorruzione
2 - Reddito di cittadinanza
3 - Abolizione dei contributi pubblici ai partiti (retroattivi da queste elezioni)
4 - Abolizione immediata dei finanziamenti diretti e indiretti ai giornali
5 - Introduzione del referendum propositivo e senza quorum
6 - Referendum sulla permanenza nell'euro
7 - Obbligatorietà della discussione di ogni legge di iniziativa popolare in Parlamento con voto palese
8 - Una sola rete televisiva pubblica, senza pubblicità, indipendente dai partiti
9 - Elezione diretta dei candidati alla Camera o al Senato
10 - Istituzione di un politometro per la verifica di arricchimenti illeciti da parte della classe politica negli ultimi vent'anni
11 - Massimo di due mandati elettivi
12 - Legge sul conflitto di interesse
13 - Misure immediate per il rilancio della piccola e media impresa sul modello francese
14 - Ripristino dei fondi tagliati alla Sanità e alla Scuola pubblica con tagli alle Grandi Opere Inutili come la Tav
15 - Informatizzazione e semplificazione dello Stato
16 - Accesso gratuito alla Rete per cittadinanza
Questo e altro ancora nel futuro degli italiani. Si volta pagina. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

giovedì 27 dicembre 2012

Il MoVimento 5 Stelle e' un movimento politico promosso da BEPPE GRILLO in seguito all'esperienza dei gruppi MeetUp nati nel 2005 e delle prime Liste Civiche 5 Stelle.

E' il primo Movimento politico al mondo, nato in Rete, che sia riuscito ad organizzarsi sul territorio in un tempo esiguo e con risorse limitate.
Lo stesso premio Nobel dell'Economia , J. Stiglitz, si è interessato al fenomeno.
Ad oggi il Movimento conta circa 200 consiglieri comunali di cui circa 50 nel Veneto e numerosi nei capoluoghi di provincia e comuni piu' piccoli. Nel 2010 sono stati eletti 4 consiglieri regionali. Alle ultime elezioni (2012) sono stati eletti 4 sindaci.
Parma, Mira (VE), Sarego (VI) e Comacchio.

Il MoVimento 5 Stelle ha l'obiettivo di radicare un rinnovamento politico nel territorio, sostenendo la creazione e il mantenimento di liste civiche proprie, composte da cittadini attivi, incensurati, senza tessere di partito, con la mente sgombra da ideologie e le mani libere da interessi di parte.

Da sempre rifiutiamo i rimborsi elettorali, gli stipendi d'oro e i privilegi dei politici.
I nostri consiglieri regionali si riducono lo stipendio a 2.700 euro e testimoniano come, togliendo i soldi dalla politica, essa smette di attrarre carrieristi e torna ad essere un nobile servizio.

Non solo: i progetti portati dai nostri consiglieri hanno consentito maggior trasparenza e ascolto dei cittadini, il miglioramento della qualità della vita e risparmi ingenti per l'amministrazione pubblica.

TRASPARENZA, PARTECIPAZIONE, RISPETTO delle REGOLE, RICAMBIO GENERAZIONALE, EFFICIENZA, DIALOGO E SERVIZIO AI CITTADINI non sono slogan, ma il nostro contributo alla politica del Veneto.

mercoledì 26 dicembre 2012

Firma Day

Comune di Ponte San Nicolò 
Ufficio Anagrafe Viale del Lavoro, 1 Ponte San Nicolò (Pd)

lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì: 8.30 - 13.00
sabato: 9.00 - 12.30 

PIOVE DI SACCO 
PRESSO IL POLISPORTELLO VIA DEGLI ALPINI N.1
Lunedì     8.30 - 13.00 
Martedì    8.30 - 13.00 -15.00-18.00
Mercoledì 8.30 - 13.00
Giovedì    8.30 - 13.00
Venerdì    8.30 - 13.00 (ultimo giorno del mese 8:30-12:00)
Sabato     8.30 - 12.00



SANT'ANGELO DI PIOVE
Presso l' Ufficio anagrafe Piazza IV Novembre 31 - 33
 
LUN SAB dalle 09.00 alle 12.30 e MAR POM 16.00 19.00

BRUGINE 
Presso l' ufficio anagrafe via Roma 48 
 
LUN VEN 09.00 13.00 GIO dalle 15.00 18.00 SAB 09.00 12.00



Comune di Legnaro

Ufficio di Segreteria

lun-ven 9.00-12.30
mar e gio 15.00-18.00
sab 9.00-12.00
Comune di Saonara
Ufficio anagrafe 

dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.00 ed il sabato dalle 8.00 alle 11.00  .

domenica 23 dicembre 2012



Se vogliamo cambiare tutto questo, dobbiamo arrivare alle elezioni.
ABBIAMO BISOGNO DELLA VOSTRA FIRMA: 
Tutti i giorni potete fare questo gesto importante andando all'ufficio anagrafe del comune!

VI ASPETTIAMO A SAONARA!

Dal Blog di Beppe Grillo

Al Grand Hotel Italia c'è chi va, chi viene, quasi tutti restano. E' un luogo fantastico. Si trova in pieno centro a Roma, in piazza Montecitorio. Chi ci è stato, anche per un breve periodo, non ne può più fare a meno. E' come una droga per cui non c'è cura. Chi vi entra si trova sospeso tra il cielo e la terra, si illumina di nuova luce, la sua voce è propagata per tutto il Paese da una selva di microfoni ossequianti. Non importa quello che dice e neppure come si esprime. La gente lo guarda con nuovi occhi, televisivi, e lo ammira. Lui, lei, lo sanno. Sanno che sono assurti a nuove divinità da temere e adorare, come un tempo Mercurio o Diana. Il Grand Hotel è l'Eden, il Paradiso Terrestre dove per magia i rospi sono trasformati in principi, le mignotte in statiste, gli analfabeti in giuristi, i mafiosi in senatori. Chi non vorrebbe farne parte? E' il raggiungimento di un sogno, la vincita al superenalotto, la posizione sociale più ambita, la bacchetta magica della fata Smemorina. La vita all'interno del Palazzo Dorato, presidiato da attenti guardiani che vigilano sulla incolumità degli eletti, si svolge tra buvette, camerieri, poltrone ottocentesche, bronzi, scaloni monumentali, arazzi, mobili rococò, corridoi damascati e un'aula dove il massimo sforzo è pigiare un bottone per votare su indicazione del partito e in cui, talvolta, gli ospiti si esibiscono con voce tremante in discorsi fiammeggianti preparati da moderni scribi che occupano gli uffici stampa ai piani superiori. Negli incontri occasionali è tutto un fiorire di "Onorevoooole" e "Direttore", "Sottosegretario" e "Ministroooo". Negli sguardi brilla la soddisfazione di chi ha raggiunto l'irraggiungibile. 
Si può entrare nel Palazzo solo per raccomandazione, è necessario essere presenti in una lista di nomi scelti, uno per uno, dai tenutari del grande edificio barocco trasformato in un postribolo della democrazia. La lista è chiusa, nell'elenco sono sempre presenti alcune centinaia di nomi che hanno già maturato legislature di esperienza nel Palazzo (oltre al vitalizio) e fede cieca nella causa. I nuovi posti a disposizione sono pochi, si possono ottenere solo in virtù di denaro, una nomina si può trattare per un milione o due, di pacchetti di voti, non inferiori ai diecimila, di amore a prima vista, o anche a occhi chiusi, per i tenutari. In questo posto sconsacrato della democrazia, isolato dalla società civile, occupato dai Nuovi Proci, entreranno a fine febbraio dal portone principale dei Cittadini del M5S, che in aula si faranno chiamare "Cittadini". Saranno insieme a milioni di italiani che vedranno con i loro occhi, proporranno con le loro parole, voteranno con le loro mani attraverso la Rete. Stiamo arrivando. Loro non si arrenderanno mai (ma gli conviene?). Noi neppure.

mercoledì 19 dicembre 2012

FIRMA DAY: Dove puoi trovarci

Continua la mobilitazione per la raccolta firme per presentare il Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni politiche. Abbiamo bisogno del vostro aiuto per completare la raccolta di firme necessarie per poter presentare le liste 5 stelle sia alla Camera dei Deputati sia al Senato. 


Potrai trovare i banchetti dove poter firmare nei giorni:

- Sabato 22 Dicembre dalle 14.00 alle 16.00 nel piazzale del Conad a Villatora (via Venezia, laterale via Zago)

- Domenica 23 Dicembre dalle 9.30 alle 12.30 a Villatora in piazza Aldo Moro (di fronte alla Chiesa)

Ricordo che per poter firmare è necessario essere muniti di un documento di identità valido e che bisogna avere 18 anni compiuti per poter firmare per la Camera dei Deputati e 25 anni compiuti per poter firmare anche per il Senato. Può firmare solo chi è votante nella circoscrizione elettorale Veneto 1 (province di Padova, Rovigo, Verona e Vicenza).

Da notare che è sempre possibile firmare i 2 moduli per la presentazione della lista alla Camera dei deputati ed al Senato anche all'ufficio anagrafe del comune di Saonara aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.00 ed il sabato dalle 8.00 alle 11.00  .

lunedì 17 dicembre 2012

FIRMA DAY - Una firma per il cambiamento!



Ciao a tutti,
abbiamo bisogno del vostro aiuto per raccogliere le firme per poter presentare la lista del Movimento 5 Stelle alle prossime elezioni Nazionali.
Da oggi è possibile recarsi all'ufficio anagrafe del comune di Saonara aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.00 ed il sabato dalle 8.00 alle 11.00 per poter firmare i 2 moduli per la presentazione della lista alla Camera dei deputati ed al Senato.
Ricordiamo infine che per poter firmare è necessario essere muniti di un documento di identità valido e che bisogna avere 18 anni compiuti per poter firmare per la Camera dei Deputati e 25 anni compiuti per poter firmare anche per il Senato. Può firmare solo chi è votante nella circoscrizione elettorale Veneto 1 (province di Padova, Rovigo, Verona e Vicenza).

Grazie a tutti!

domenica 16 dicembre 2012

Stra, ruspe e picconi per costruire l'idrovia


Un successo la manifestazione dei Cat per sollecitare la Regione a sbloccare il progetto





Di seguito l'articolo de 'La nuova Venezia' sull'iniziativa di Sabato 15 Dicembre organizzata da CAT:


STRA. “Idrovia subito, elettrodotto interrato”. Questi sono stati alcuni degli slogan intonati dai volontari dei Cat (Comitati Ambiente e Territorio) e dei Comitati Alluvionati della Provincia di Padova ieri mattina durante un’azione dimostrativa per sollecitare i lavori di completamento dell’idrovia Padova-Venezia.
Una cinquantina di attivisti, nonostante l’abbondante pioggia che ha colpito la Riviera del Brenta e le condizioni impervie del terreno, si sono ritrovati in un campo privato tra San Pietro di Stra e Fossò e hanno iniziato i lavori di scavo dell’idrovia Navigabile Padova-Venezia. Il terreno in questione è coinvolto anche dal passaggio dell’elettrodotto Dolo-Camin.
Le squadre di lavoro erano organizzate con pale, picconi e carriole mentre nel corso della mattinata sono arrivate anche delle ruspe e trattori per “movimentare” meglio la terra e velocizzare lo svolgimento degli scavi. I lavori sono stati fatti a “regola d’arte”, visto che era stato previsto l’uso di livelle a bolle d’aria per rilevare l’esatta pendenza e utilizzati dei nastri per indicare il percorso corretto che dovrebbe percorrere l’idrovia. L’intervento dimostrativo aveva un duplice obiettivo: sollecitare quanto prima l’iter per il completamento dell’idrovia navigabile Padova-Venezia, che servirebbe per la salvaguardia idraulica della Riviera e dei territori del Padovano, e per dimostrare che con lo stesso “scavo”, oltre all’idrovia, potrebbe essere interrato anche l’elettrodotto ad alto voltaggio Dolo-Camin.
A spiegare l’iniziativa è Adone Doni, portavoce dei Cat. «Auspichiamo che la Regione Veneto completi quando prima l’idrovia», spiega, «il progetto di fattibilità dell’idrovia, commissionato dalla Regione, è pronto da mesi, però le istituzioni danno priorità alla costruzione della Camionabile e di un canale scolmatore con una portata di 250 metri cubi al secondo, insufficienti ed inutili per la sicurezza idraulica. L’idrovia, invece, come sostenuto da eminenti studi universitari tra cui quello del professor D’Alpaos, dovrebbe avere una portata minima di 450 metri cubi al secondi».L’azione dimostrativa è proseguita fino alle 13 con i volontari che hanno cercato di rifocillarsi, viste anche le condizioni meteo proibitive, con vin brûlé e tè caldo.
Giacomo Piran


Inoltre, a testimonianza della manifestazione, si segnala il servizio del TG3 Veneto del 15 Dicembre



sabato 15 dicembre 2012

Riciclare l’olio della frittura e gli olii esausti per non inquinare

Dove buttate l’olio della padella dopo una frittura? E quello che rimane nei preparati sott’olio o nel tonno dopo aver mangiato tutto? Certo la cosa più semplice sarebbe farli scomparire nel lavandino della cucina o in qualche scarico.. assolutamente vietato!!
L’olio da frittura e gli altri olii esausti non vanno buttati nei lavandini perchè finiscono nelle falde acquifere dove formano una pellicola al di sotto della quale niente può rimanere in vita dato che impedisce gli scambi di ossigeno fra aria e acqua. L’olio “esausto” (arrivato a una temperatura di oltre 200°C) si trasforma chimicamente, diventando un fluido denso e appiccicoso difficile da smaltire.
Solo 1 kg di olio versato su di uno specchio d’acqua forma uno strato di pellicola grande come un campo da calcio, rendendo necessaria una bonifica di alcune centinaia di metri quadri!
E ancora, un litro d’olio vegetale rende non potabile un milione di litri d’acqua, quantità sufficiente per il consumo di acqua di una persona per 14 anni; lo fa soltanto se arriva direttamente in falda, senza passare da alcun depuratore, come segnala per esempio questa società specializzata nello smaltimento di rifiuti. E’ però vero che l’olio va smaltito senza versarlo nel lavandino: intasa infatti le tubature e causa problemi anche ai depuratori più sofisticati.

Ecco come riciclare questi olii vegetali in casa nostra:
- aspettare che si raffreddi e collocare l’olio usato in bottiglie di plastica (ne basta una per diverso tempo), chiuderla e riciclarlo. Prima di lavare pentole e padelle unte, strofinatele con un tovagliolo di carta che poi butterete nel rifiuto umido.
- portare l’olio alle isole ecologiche e/o dove presenti negli appositi bidoni RUP. Telefonate alla vostra azienda di raccolta rifiuti per sapere dove si trovano nella vostra città. Chiamate il numero verde 800 863 048 o visitate il sito del Consorzio Obbligatorio degli Olii Usati COOU per conoscere il più vicino centro di raccolta olii usati (nel padovano si trova a Due Carrare).
- in caso di difficoltà a trovare centri di raccolta mettetevi d’accordo con qualche ristorante della vostra zona che obbligatoriamente deve avere il bidone di raccolta olii usati e portategli anche il vostro olio.
Se sarete volenterosi tanto da conferire il vostro olio usato ad un centro di recupero olii esausti salverete un bel pezzo del nostro pianeta ed esso diventerà biodiesel o combustibile!
Sappiate che si ottengono altri svariati prodotti, tra cui miscele da motore, asfalto, colle. Un rifiuto che è anche una risorsa non va certo sprecato.
In casa invece possiamo anche ottenere del sapone dai nostri olii esausti.
Ed ora, se volete, potete scoprire l’ambizioso e lodevole progetto del comune di Rovigo. Consiste nella creazione di un ciclo chiuso che, a partire dalla raccolta degli oli alimentari esausti (sia dalle utenze domestiche che da quelle professionali) ed attraverso un processo di trattamento, ne consenta il riutilizzo, sotto forma di biodiesel, sui mezzi di ASM Rovigo SpA. L’iniziativa nasce come un progetto integrato di mobilità sostenibile e di corretta gestione dei rifiuti.
Anche Milena Gabanelli di Report ha parlato di questo argomento e dell’esempio di Rovigo, ecco il servizio.


 Riciclare l’olio della frittura e gli olii esausti per non inquinare

giovedì 13 dicembre 2012

Sabato 15 Dicembre ore 10,30: Manifestazione pro Idrovia e interramento elettrodotto Terna

Ci giunge da CAT l'informazione che Sabato 15 Dicembre, a ridosso della data di inizio lavori dell'elettrodotto AEREO,  i comitati e le associazioni coinvolte intendono effettuare a scopo dimostrativo uno scavo per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla necessità del completamento dell'idrovia Padova-Mare e dell'interramento dell'elettrodotto stesso.
Il movimento 5 stelle appoggia pienamente qualsiasi manifestazione PACIFICA di contrasto al dannoso progetto dell'elettrodotto AEREO Dolo-Camin e al mancato completamento dell'idrovia.
Si riporta di seguito l'articolo pubblicato su www.infocat.it:


Sabato 15 dicembre ore 10,30: Scavo Idrovia e interramento elettrodotto Terna.
Il 15 dicembre alle ore 10.30, presso mappale 10 e 11, foglio 6,  (vedi mappa) avrà inizio lo scavo dimostrativo dell’ idrovia Padova-Mare e dell’interramento elettrodotto.
Comitati, associazioni e cittadini sono invitati a partecipare, portando pale, picconi e carriole, senza dimenticare striscioni e bandiere per ricordare la priorità assoluta della sicurezza idraulica delle terre tra Brenta e Bacchiglione .
Per arrivare sul posto, dalla Regionale 11 all’altezza della rotonda di Casello 9 a Fiesso d’Artico prendere la direzione per Fossò-Piove di Sacco e giunti al 2° semaforo (ai piedi del cavalcavia sull’idrovia) girare a destra per S.Pietro di Stra; dopo circa 700 metri girare sulla prima stradina a sinistra in corrispondenza di una curva e proseguire per altri 700 metri. Per chi proviene da Fossò dopo la z.i. superato il cavalcavia sull’idrovia, al semaforo gira a sinistra e dopo circa 700 metri girare sulla prima stradina a sinistra in corrispondenza di una curva e proseguire per altri 700 metri.



LINK AL VIDEO DEL CONVEGNO SULL’IDROVIA ORGANIZZATO DA LEGAMBIENTE DELLA RIVIERA DEL BRENTA  A  MIRA  IL 1 DICEMBRE 2012
 interventi  ai minuti :

15′ 30”      prof. Ghetti – ass. Comune Venezia
39′             arch. Toffano - resp. reg. progettazione del PTRC
54′ 15”       prof.D’Alpaos
1h 23′ 17”  ing.Caielli
1h 44′ 30”  prof. Rusconi   – Univ. Padova
2h 20′  07” ing Veronese   – Consorzio Bacchiglione.Brenta
2h 23′ 20”  video registrato del prof. P. Costa
2h 32’10”  ing. Tosetto – direttore Interporto Padova
2h 46′          ing. Giacomini   -   S. Boato  - Replica D’Alpaos



martedì 11 dicembre 2012

Mestre-Padova, 1 Euro può bastare !


Aderisci all’iniziativa per la riduzione del pedaggio Dolo/Mirano - Padova Est



L'aumento del pedaggio dell'autostrada Dolo/Mirano - Padova Est a 2,90 euro è inaccettabile!  



Aderisci alla protesta e proposta di riduzione del pedaggio Mestre-Padova ad 1 euro:    http://www.opzionezero.org/riduzione-pd-me/

lunedì 10 dicembre 2012

Consiglio incandescente baruffe sul caro-mensa

Vi segnalo di seguito articolo de 'Il Mattino' del 09.12.12 sul consiglio comunale di Saonara del 30 Novembre:

SAONARA. Cartelli di protesta, alterchi a voce spiegata, persino una sospensione della seduta, decisa per far sbollire gli animi arroventati....

Per continuare la lettura clicca qui

sabato 8 dicembre 2012

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30.11.2012


Il consiglio comunale del 30 Novembre è stato sospeso per qualche minuto su iniziativa del Sindaco visto che gli animi si stavano scaldando..





Questo è quello che è successo in consiglio. Voi che ne pensate? Grazie per esprimere un vostro commento

venerdì 7 dicembre 2012

ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Spending review: Enea, 400 mln risparmi su luce pubblica

Energia

lunedì 3 dicembre 2012 13.39

(AGI) - Roma, 3 dic. - Con un sistema di illuminazione pubblica efficiente i Comuni potranno ridurre i consumi del 30% con un risparmio di circa 400 milioni di euro l'anno. E' questa la stima fornita nel corso del convegno "Lumiere. L'illuminazione pubblica nella prospettiva della Smart city" organizzato dall'Enea. "L'illuminazione pubblica - ha spiegato il commissario Enea, Giovanni Lelli - rappresenta a livello nazionale il 12% del totale dell'energia elettrica consumata per i sistemi di illuminazione pubblici e privati. Si stima che con l'attuazione di interventi idonei a rendere il sistema piu' efficiente si possano ridurre i consumi del 30% circa, con una contrazione dei consumi pari a circa 2 TWh l'anno, con un risparmio economico di circa 400 milioni di euro l'anno". .

Spending review: Enea, 400 mln risparmi su luce pubblica 

martedì 4 dicembre 2012

ETRA a TORREGLIA















E a Saonara cosa succederà? a fine anno scade il contratto con APS e il nostro comune dovrà decidere se passare ad altra azienda...
per ritornare sulla nostra proposta rileggete il nostro POST di
mart.16 ottobre RACCOLTA DIFFERENZIATA a SAONARA

lunedì 3 dicembre 2012

domenica 2 dicembre 2012

TERNA FRENA!


Segnaliamo che la petizione contro l'elettodotto, proposta dall'amministrazione, ha superato le 350 firme; sarebbe importante raggiungere almeno le 700-1.000 firme entro la prossima settimana.

 Vi ricordo che potete scaricare il pdf, stamparlo firmarlo e farlo firmare comodamente a casa vostra, e portarlo in Comune all'ufficio protocollo.
INTANTO A VIGONOVO un singolo cittadino,il sig. Roberto Bano, ha ottenuto che vengano rimandati a data da definire,rispetto alla data prevista del 10 dicembre 2012, i lavori di TERNA inerenti alla costruzione di uno dei pilastri previsto nella zona adiacente la VILLA SAGREDO,di sua proprietà. 
Ancora lo scorso anno aveva fatto ricorso da presentare al TAR del Veneto,contro la Regione Veneto,il sindaco di Venezia e i ministeri interessati,con motivazioni di incompatibilità ambientali e difesa della proprietà privata.
Ora speriamo si siano aperti nuovi spiragli nella lotta per l'interramento dell'elettrodotto!
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                        

ALBO PRETORIO

Albo Pretorio-Wikipedia
A COSA SERVE:

L'Albo pretorio è, dal 1º gennaio 2011, la sezione nei siti informatici delle amministrazioni e degli enti pubblici dove vengono pubblicati gli atti per i quali è obbligatoria la pubblicità legale. Precedentemente, l'albo pretorio o albo municipale era una tavola o vetrina esistente presso ogni ente pubblico, generalmente collocata presso la porta della casa comunale o in un luogo pubblico.
Nell'albo pretorio vengono pubblicate le deliberazioni, leordinanze, i manifesti e gli atti che devono essere portati a conoscenza del pubblico per disposizione di regolamento.
 Vengono inoltre esposti all'albo pretorio gli atti destinati a singoli cittadini quando i destinatari risultano irreperibili al momento della consegna. Per alcuni atti la legge prevede il deposito degli stessi presso la segreteria a disposizione del pubblico, con affissione all'albo pretorio del relativo avviso.
L’art. 32, comma 1 della legge 18 giugno 2009 n.69  ha sancito che “a far data dal 1º gennaio 2010 gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte delle amministrazioni e degli enti pubblici obbligati”, il successivo comma 5 dello stesso art. 32 precisa che “a decorrere dal 1º gennaio 2010 e, nei casi di cui al comma 2, dal 1º gennaio 2013, le pubblicazioni effettuate in forma cartacea non hanno effetto di pubblicità legale”.
Il termine per la pubblicazione telematica degli atti è stato prorogato con la legge 26 febbraio 2010 n. 25 al 1º gennaio 2011.
Il passaggio da un obbligo pubblicitario mediante affissione degli atti presso un luogo fisico, l’albo pretorio, a una pubblicazione su uno spazio virtuale quale quello del sito web della publica amministrazione, contempla notevoli aspetti di carattere giuridico amministrativo. Il codice della privacy distingue chiaramente i trattamenti effettuati in forma tradizionale di documenti cartacei piuttosto che quelli informatici; solo per i secondi è necessario adottare le più garantiste misure di sicurezza (art.34 del d.lgs. n.196 del 2003).
Ogni tipologia di documento deve rimanere "pubblica", consultabile da tutti, per un numero di giorni considerato congruo, cioè sufficiente perché i cittadini vengano a conoscenza della decisione, dell'evento ecc.. La pubblicazione ha ordinariamente durata pari a gg.15 , qualora non sia indicata dalla legge o da un regolamento ovvero dal soggetto richiedente la pubblicazione una durata specifica e diversa. La legge stabilisce per ciascuna tipologia di atto il periodo di affissione (con i termini di “affissione” e “defissione” va inteso l’inserimento e la rimozione di un documento nell'albo pretorio). Durante il periodo di pubblicazione è vietato sostituire e/o modificare il contenuto degli atti.


DELIBERA 57

LA DELIBERA 57 N.771ufficio segreteria
è un documento composto dal testo della delibera stessa e dagli allegati A e B che costituiscono parte integrante del documento. Secondo le disposizoni di legge il testo della delibera deve essere pubblico per 15 giorni ed i suoi allegati A e B  per 60 giorni prima della data di approvazione ma così non è stato:
In data 11/10/2012 è stato redatto il documento:
VERBALE di DELIBERAZIONE di GIUNTA COMUNALE.

notiamo due cose:
1) in data 12/11/12  la delibera 57 è stata pubblicata in Albo Pretorio(un mese dopo)
ma senza gli allegati A e B di cui era composta.
quindi in ritardo e incompleta.
2) Gli Allegati A e B sono invece visibili nella sezione 'Delibere'  (atti amministrativi>delibere>57) del sito del Comune di Saonara, ma non seguendo la procedura di legge(che prevede la pubblicazione nella sezione  Albo Pretorio )e in data che non coincide con la data della Delibera.
Per essere considerate valide le delibere devono essere PUBBLICHE (inserite quindi nell'Albo Pretorio) dal giorno in cui vengono redatte e di conseguenza VISIBILI ai CITTADINI. Scaduti i termini di pubblicazione nell'Albo Pretorio ed una volta approvate, possono essere inserite nella sezione 'Delibere' .


Abbiamo già segnalato sia verbalmente che con richiesta scritta che tali incongruenze vengano sistemate,per essere in linea con i termini di legge.
Tra poco questa DELIBERA verrà tolta dall'Albo Pretorio (a scadenza del periodo di pubblicazione) senza che siano state rispettate le procedure che abbiamo provveduto a richiedere e senza una giusta e adeguata visibilità da parte dei cittadini.


 VI LASCIAMO ALLE VOSTRE PERSONALI CONSIDERAZIONI

Qui sotto trovate i documenti da leggere.
DELIBERA_GIUNTA_n_57.pdf
allegato a) 57.pdf
allegato b) 57.pdf




Ente Moscon News

Dopo un lungo periodo di calma, sembra che il vecchio CDA abbia dato un colpo di coda,  indicando al”NUOVO” il percorso da fare. Natur...