giovedì 20 settembre 2012

ELETTRODOTTO DOLO-CAMIN

DAL SITO DI www.infocat.it

ELETTRODOTTO DOLO-CAMIN , LA PARTITA È APERTA!

Assemblea pubblica venerdì 21 settembre ore 20,45
presso auditorium di Villatora via don Milani

Chi ha un po' di memoria ricorderà le voci che giravano già nella primavera del 2011, voci che davano come assodato l'inizio dei lavori per l'elettrodotto aereo Dolo-Camin appena dopo l'estate, ovvero a settembre dello scorso anno, sostenendo che in pochi mesi l'elettrodotto sarebbe stato realizzato ed ai cittadini non restava che abbassare la testa e rassegnarsi ad una decisione presa “per il bene comune”...
Qualcuno ha forse visto i cantieri aprirsi e le ruspe all'opera?
Ed ora girano le medesime voci , altrettanto prive di fondamento, messe nell'aria ad arte da qualche mese sempre con lo stesso intento:
indurre alla rassegnazione i cittadini scoraggiandoli dal proseguire quelle azioni legali e di protesta presso le istituzioni , azioni che di fatto hanno bloccato questo scellerato progetto fino ad oggi.
Si stanno creando inoltre fra i proprietari dei terreni false aspettative di lauti guadagni conseguibili a seguito degli espropri, cosa che non risponde assolutamente a verità!
Gli indennizzi sono davvero poca cosa rispetto al deprezzamento di terreni ed immobili situati vicino a tralicci e cavi, ma anche per quelli meno vicini e non indennizzati il danno economico sarà enorme!
Vero è che i ricorsi al TAR presentati sia dai comuni interessati che dai cittadini , pur con motivazioni molto discutibili, sono stati respinti, ma la nostra battaglia per ottenere l'interramento delle linee non deve assolutamente fermarsi per questo!
I comitati di CAT infatti continuano la loro azione preparando nuove istanze legali , dapprima presso il Consiglio di Stato e successivamente in sede Europea , e senza escludere altre forme di protesta più “rumorose” assieme ai molti comitati cittadini che si stanno muovendo per contrastare quest'opera, nel padovano e nel veneziano .

Inoltre tutti i Comuni interessati dall'opera hanno presentato ricorso presso il Consiglio di Stato,
anche grazie alla pressione dei cittadini riuniti nei comitati di CAT, mantenendo compatto il fronte dei Sindaci contrari all'elettrodotto aereo.
Ben sei sono infatti i comuni che hanno presentato ricorso, Saonara, Vigonovo, Stra , Dolo, Fossò e Camponogara.
Risultano inoltre ancora pendenti altri ricorsi presso il TAR presentati da privati cittadini,
e nemmeno la soluzione alla questione espropri dei terreni sarà per TERNA una passeggiata .

Insomma, per TERNA la strada è ancora lunga e la partita non è assolutamente chiusa!

Venerdì 21 settembre alle ore 20,45 presso l'auditorium di Villatora si terrà un'assemblea pubblica
organizzata dal comune di Saonara , dove sarà presente l'avvocato incaricato dal comune che illustrerà modalità e ragioni dell' azione legale.

CAT parteciperà all'assemblea e sarà presente con i propri banchetti per la raccolta fondi :
stiamo infatti raccogliendo sottoscrizioni per le nostre prossime azioni legali , dove sarà necessario il massimo sostegno da parte di tutti, ed invita tutti a partecipare e sostenere comitati ed istituzioni locali in questa battaglia per il rispetto e la difesa del proprio territorio

Un'opera da realizzare realmente “per il bene comune” , non può non tenere conto delle volontà delle popolazioni che la subiscono,
perciò i responsabili di questo assurdo progetto, TERNA spa e Regione Veneto , devono ascoltarci!

La soluzione c'è, e CAT la ripete da sempre, ed è l'interramento delle linee elettriche ,come
da tempo si fa in Europa ed in tutto il mondo per realizzare un'opera degna di un paese civile.

Adone Doni 3400020207
Giorgio Martellato 3472460575

CAT -Comitati Ambiente Territorio www.infocat.it


Nessun commento:

Posta un commento

Stiamo aspettando le tue considerazioni, i tuoi consigli, le tue proposte: scrivici, o vieni ai nostri incontri!

M5S PRIMO PARTITO IN ITALIA

Il dopo elezioni l'Italia si è svegliata incuriosita, vogliosa di capire ora che succede, un po' preoccupata ma anche consapevole ...