sabato 29 settembre 2012

ANCHE CAT LA PENSA COME NOI: TERNA E LE SUE VERITA'


E noi come loro..!
www.infocat.it


LE MEZZE VERITÀ DI TERNA 

Nel suo comunicato di qualche giorno fa Terna, nell'intento di far passare l'elettrodotto Dolo-Camin come un intervento a basso impatto ambientale, afferma che smantellerà vecchie linee esistenti sostituite dai sostegni monostelo.
Terna dimentica di dire che i nuovi tralicci saranno alti una sessantina di metri, quindi visibili da chilometri di distanza, mentre quelli attuali non superano la ventina di metri; inoltre, la società si scorda di dire che i campi elettromagnetici generati dal nuovo elettrodotto ad altissima tensione sono enormemente superiori rispetto alle attuali linee elettriche che insistono nel territorio di Saonara.
L'altra dimenticanza di Terna è relativa al fatto che alcune linee elettriche che verranno smantellate sono attualmente in disuso e, in ogni caso, possiamo veramente fare affidamento sulla loro dismissione?
Terna, nei suoi comunicati, continua a ripetere la solita litania: ''l'elettrodotto produrrà un risparmio per gli utenti di oltre 40 milioni di euro". La verità è che i risparmi NON vanno a vantaggio di noi utenti che paghiamo la bolletta, ma si traducono in maggiori utili per i suoi azionisti (per il 70% privati) come dimostrano i risultati economici della società stessa: utile lordo del 2011 pari a 1,2 miliardi su un fatturato di 1,63 miliardi con un trend in continua crescita! Infatti l'utile lordo del primo semestre è in aumento del 10,3% sul 2011!
Questo perché di fatto Terna è monopolista e il suo mestiere è più sicuro di una licenza per stampare denaro: chi vuole spostare elettricità da un capo all'altro dell'Italia deve pagare il pedaggio a Terna. Quindi rischio di mercato zero, non c'è concorrenza, non ci sono alternative.
Da notare,infine, che il 35% circa del capitale di Terna è in mano a fondi esteri, per cui i soldi che Terna incassa dal cittadino italiano tramite le bollette finiranno, sotto forma di lauti dividendi, a soggetti istituzionali esteri che li reinvestiranno altrove.
Per finire un'amara considerazione: visti i dati di bilancio, non sarebbe decente da parte di Terna ridurre un po' i suoi profitti da monopolio e destinarli all'interramento della linea Dolo-Camin?


CAT- Comitati Ambiente Territorio - www.infocat.it

Nessun commento:

Posta un commento

Stiamo aspettando le tue considerazioni, i tuoi consigli, le tue proposte: scrivici, o vieni ai nostri incontri!

Ente Moscon News

Dopo un lungo periodo di calma, sembra che il vecchio CDA abbia dato un colpo di coda,  indicando al”NUOVO” il percorso da fare. Natur...