sabato 30 aprile 2022

Tutta colpa del Covid






 

Che il Covid colpisce le vie respiratorie si sapeva ma che indebolisce i neuroni no.



Me ne sono reso conto mercoledì 27/04/2022 in consiglio comunale.



·       Consiglio comunale convocato in prima seduta alle ore 20,30; poi con Pec integrativa in seconda seduta alle ore 21,00. Ho pensato che la sala fosse occupata da qualche gruppo e vabbe andiamo più tardi. Però mi telefonano alle 20,40 che il c.c. è già cominciato e così parto.



Arrivo circa alle 21,00 e come mi siedo alla mia postazione e preparo le mie scartofie del bilancio

Noto che ci sono pochi consiglieri (appena il numero legale sufficiente per procedere)….allora ho capito che sapevano in anticipo le assenze.



Praticamente maggioranza in affanno, parte della minoranza (noi no) vota i punti dell’O.D.G. a favore, la Lega si astiene.



Il Sindaco sembra si sia ripreso bene tanto che ne approfitta per fare la sua paternale riferita a un suo ex assessore (video consiglio comunale)

Sembra che alcuni consiglieri di maggioranza si siano messi con una nuova lista concorrente e che alcuni di minoranza siano in lista con l’attuale maggioranza.

Insomma un bel casino…. Dicono che cambiare casacca sia un gesto da intelligenti, o forse opportunismo...mah.



Siamo messi male, speriamo che l’epidemia passi e la gente rinsavisca.

Mentre il Presidente dell’ENTE MOSCON non so da cosa sia stato colpito, visto che non ha ritenuto opportuno relazionare l’operato dell’Ente in c.c. , richiesta fatta alla Vice Sindaco, alla segretaria dell’Ente ed anche personalmente allo stesso Presidente. Mi è stato riferito che non ritiene di presenziare in questo momento prossimo alle elezioni.

Ma cosa centrano le elezioni con L’ENTE MOSCON ?? Io ho sentito diverse lamentele sugli affitti,

sui bandi e sulle alienazioni e visto che i beneficiari del lascito sono i Saonaresi a me sembra una mancanza nei nostri confronti.

Ho informato la stampa, vediamo se ritiene la notizia importante.



A proposito di “Stampa” la notizia che è stata pubblicata sul c.c. è la bega Stefan/Toninato,

se fa notizia solo il battibecco, allora c’è qualcosa che non va in generale e questo lo ritengo molto triste.

Omero Badon M5S Saonara

 

mercoledì 27 aprile 2022

Risposta all'interrogazione sui manufatti fatiscenti in idrovia

 Ringraziamo l'amministrazione che in tempi stretti ha dato risposta alla nostra interrogazione.


Siamo alla fine del nostro percorso nell'amministrazione e ci auguriamo che l'ascolto verso le minoranze e verso i cittadini possa essere sempre attenta


venerdì 22 aprile 2022

Comunicato di fine mandato M5SSaonara

 

 

Siamo quasi giunti a fine mandato e il prossimo 12 giugno siamo chiamati a scegliere il prossimo primo cittadino di Saonara.

Non vi nascondiamo che ci dispiace non poter dare ancora il nostro contributo come in questi 10 anni di presenza costante  nella vita politica del comune di Saonara, ma.... non riusciamo a fare la lista, siamo rimasti in pochi e non vogliamo inserire nella squadra persone che cambiano “idea e lista” con troppa semplicità, come già successo.

Noi del M5S abbiamo sempre cercato di difendere i nostri valori (ambiente, riduzione dell’inquinamento , difesa del suolo dal cemento, viabilità, ecc.ecc.)

Per riassumere 10 anni di attività non basterebbe un giorno per raccontarlo, il nostro lavoro non è reclamizzato come dovrebbe e non per colpa nostra. Abbiamo dedicato parecchio tempo a studiare il bilancio, presentare mozioni con proposte (a volte approvate, spesso bocciate) , fare interrogazioni, preparare richieste di controllo alla corte dei conti e tante altre cose e tutte per il bene comune, tutte cose che ci hanno resi consapevoli dei ns. mezzi e limiti,  come opposizione,  nella vita amministrativa del comune.

Ci siamo battuti per dare un’aria nuova al paese, dopo tanti  anni dei soliti noti  volevamo dare ai cittadini la possibilità di fare un cambiamento importante, forse non ci hanno ritenuti preparati abbastanza( chi lo è se non chi ne ha fatto motivo di vita) o forse i cambiamenti non sono graditi, perlomeno al 52%.

Ci troviamo in difficoltà a rispondere a chi ci chiede se daremo un indicazione di voto verso il prossimo candidato sindaco: tutti e tre sono stati “vice”del sindaco uscente, tutti e tre hanno avvalorato scelte da noi contestate, PAT, EDILIZIA, TASSE,  ECC. quindi??? Per scegliere il male minore  non possiamo che stare a vedere il programma elettorale delle 3 liste ed i rispettivi componenti della squadra.

Adesso ci rivolgiamo a tutte le persone che ci avevano dato il loro voto e che ringraziamo con tutto il cuore (sperando di non averle deluse). Grazie!

Nel ringraziarVi, auguriamo a tutti un futuro migliore senza guerre ed epidemie.

 

Omero Badon e Marcella Marzollo consiglieri M5S

 

 Lista M5S del 2017

giovedì 14 aprile 2022

Interrogazione: Manufatti in legno fatiscenti in idrovia

Interrogazione

Alla cortese attenzione del Sindaco, dell'uff. ambiente

Nel tratto di idrovia, lato dx, vicino al sottoponte di v. Villanova ci sono 6 manufatti ormai in evidente stato di decadimento . Erano 6 piattaforme in legno installate ormai da un pò di anni che dovevano servire per dare una base per pescatori o per il tempo libero dei cittadini. Non avendo fatto nessun tipo di manutenzione il tempo le ha deteriorate e ora ad uno sguardo attento reputiamo che siano anche pericolose in quanto le assi sono staccate, marcite, ci sono chiodi scoperti e chiunque usufruisca di questo percorso per il tempo libero, ma anche un animale da compagnia come i cani che quotidianamente passeggiano nel percorso, potrebbero farsi male.

Chiediamo quindi

1) chi ha il compito di manutentare questi manufatti?

2) quanti anni fa sono stati installati?

3) e' il caso di metterli in sicurezza e ripristinarli o comunque toglierli del tutto per eliminare una possibile causa di infortunio?

4) nel caso la manutenzione di tali manufati sia di un ente esterno all'amministrazione di Saonara, chiediamo che gli uffici preposti facciano richiesta a chi di competenza di manutentare o eliminare queste piattaforme ormai fatiscenti.

 5) Chiediamo inoltre se nel sotto ponte di v. Villanova   è prevista una pulizia dalle ramaglie, abbandonate ancora quando sono stati iniziati i lavori dello stesso cavalcavia e che non sono mai stati puli

Ora col bel tempo nei weekend vediamo sia famigliole con bimbi che giovani gruppi passare il tempo libero sul bordo dell'idrovia e anche per sicurezza e decoro questa situazione andrebbe sistemata.

Alleghiamo foto

Consiglieri comunali Marzollo Marcella e Omero Badon

Movimento 5stelle








lunedì 2 agosto 2021

Mozione " COMUNITA' ENERGETICA"

 Abbiamo portato in consiglio comunale la mozione " Comunità energetica", tema caro al M5S, portato avanti dal nostro parlamentare Gianni Girotto già promotore del Bonus110 e molto attento al settore dell'energia rinnovabile e pulita, per un futuro più green.


Questa la Mozione



Oggi 29 luglio in consiglio comunale l'amministrazione ha votato sì a favore della nostra mozione ma stralciando il punto 2  e cioe' quello di aprire uno sportello informativo comunale per dare la possibilità ai cittadini di poter avere informazioni approffondite sul tema. 

 

Qui le richieste della mozione:

Tutto ciò premesso e considerato, si impegnano il Sindaco e la Giunta a:

 punto 1- promuovere nel territorio comunale di competenza la creazione di Comunità energetiche e di Autoconsumo collettivo, con il coinvolgimento dei cittadini residenti e l’impiego di aree o edifici di proprietà comunale, in particolare sostenendo prioritariamente le forme di configurazioni che generano benefici diretti con la riduzione dei costi in bolletta per i cittadini con maggiore disagio economico che ricadono o rischiano di ricadere nella condizione di povertà energetica;

punto 2- assicurare anche attraverso la creazione di apposito sportello o centro informazioni la messa a disposizione dei cittadini delle informazioni necessarie a promuovere la creazione di comunità energetiche e sistemi di autoconsumo collettivo. 

 

 Avendo capito che più che una decisione economica da parte dell'amministrazione è stata più una scelta politica di non appoggiare entrambe le richieste, abbiamo preferito accettare questo compromesso pur di avere anche il nostro comune, come molti altri in tutta Italia, a favore di questa nuova visione della gestione degli impianti fotovoltaici a beneficio della comunità, pur col dispiacere di vedere limitata la possibilità di andare davvero incontro ai cittadini con una corretta informazione su cosa promuove e promuoverà in futuro la pratica della Comunità Energetica.

Qui alcuni file informativi sul tema 

giovedì 27 maggio 2021

INTERROGAZIONE: Olivo alto 12 metri alla rotatoria nella S.P. 35 VOLPARO






All'attenzione del sindaco, della polizia municipale, degli assessori preposti,dei consiglieri tutti.

Interrogazione con risposta scritta
Oggetto:
Olivo di 12 metri nella rotatoria della sp.n.35 “Volparo” all’incrocio con via Sabbioncello.

Come consigliere comunale e come cittadino mi sta a cuore la salute dei cittadini e la loro incoluminità, pertanto vorrei interrogare l’amministrazione comunale e gli uffici preposti sul tema dell'ulivo della rotatoria della sp.n.35 Volparo, incrocio con v.sabbioncello:

- con delibera di giunta nr. 69 del 14/08/2019, si concede alla ROYAL VIVAI la manutenzione e la cura nonché la piantumazione di una ulivo bonsai alto circa 12 metri sulla rotatoria di cui all’oggetto e in cui leggo “ nel rispetto delle norme del codice della strada e delle indicazioni del Comando di Polizia Locale”.
- In questi giorni è stato messo a dimora l'imponente ulivo, decisamente monumentale date le dimensioni, e questo ha destato oltre l'ammirazione della pianta in sé, anche una certa preoccupazione.
- Secondo il mio modesto parere, una pianta alta 12 metri perché si consolidi con nuove radici ha bisogno di alcuni anni e i tiranti servono proprio a mantenere la pianta in asse ma se con eventi di eccezionale maltempo cadesse, invaderebbe la strada causando pericolo a chi malauguratamente si trovasse a passare in quel momento.
- Inoltre i cavi d’acciaio che sono stati ancorati su 4 basamenti di cemento e che dovrebbero sorreggere l’ulivo sono molto pericolosi in caso di incidenti che coinvolgano ciclisti o motociclisti sbalzati accidentalmente contro di essi.
- In virtù di quanto esposto, vorrei sapere se sono state fatte le valutazioni adeguate e se ci sono perizie fatte da organi competenti sulla adeguatezza dei basamenti e sulle normative stradali.
- Nel caso succedesse una disgrazia dovuto a quanto esposto, di chi sarà la responsabilità civile e penale?

Resto in attesa di risposta scritta.
Cordiali saluti

Omero Badon consigliere M5S

Delibera 36 del 08/04/2021


 

Tutta colpa del Covid

  Che il Covid colpisce le vie respiratorie si sapeva ma che indebolisce i neuroni no. Me ne sono reso conto merco...